Dopo mesi di discussione circa l'approvazione o meno di questa misura, arriva a favore dei giovani che compieranno 18 anni nel 2016 il "bonus cultura", una somma di denaro pari a 500 euro che sarà a loro disposizione per acquistare, massimo fino a dicembre 2017 e tramite l'apposita applicazione chiamata "18app", libri, ingressi al cinema, teatri, gallerie d'arte e in altri luoghi in cui si può solo imparare di più e dove si può riscoprire e apprezzare maggiormente la cultura, che si tratti di quella contemporaneao di quella che ha forgiatoeinfluenzato la storia del nostro Paese.

Questa iniziativa era prevista inizialmente solo per i cittadini italiani, ma poi si è estesa anche a quei ragazzi stranieri che hanno regolarmente ottenuto la cittadinanza italiana e che ora risiedono in Italia.

Perché si è deciso di attuare il bonus cultura?

Tommaso Nannicini, sottosegretario alla presidenza del consiglio e diretto fautore dell'iniziativa, spiega il motivo del perché si è deciso diattuare il bonus, nonostante questo comporti unosborso di 500 euro per ognuno dei 574.593 ragazzi che raggiungeranno la maturitàin quest'anno, per un costo totale di 290 milioni di euro che grava sulle spese dello Stato: "18app manda un messaggio preciso: quello di una comunità che ti accoglie nella maggiore età ricordandoti quanto siano cruciali i consumi culturali, per il tuo arricchimento personale e per irrobustire il tessuto civile di tutto il Paese.

E per una volta i fondi per promuovere la cultura non sono ripartiti dalla burocrazia ma dalle decisioni di migliaia di giovani. I soldi andranno laddove si indirizzeranno le scelte dei 18enni".

L'obiettivo è ben evidente: quello di spingere i giovani ad amare la cultura. Affidare500 euro ai giovani da spendere in cultura significa investire nel loro futuro.Il bonus è stato molto ben accolto tra i giovani che rientrano nella categoria a cui si rivolge: spesso si lamentano della scarsa cura e attenzione che lo Stato ha nei loro confronti e delle loro esigenze.

Il bonus cultura è stato pensato per rispondere a questeesigenze.

Segui la nostra pagina Facebook!