Bonus pc, tablet e internet fino 500 euro. Grazie al decreto Mise, dal 9 novembre sono partiti gli incentivi del governo per l’acquisto di dispositivi e relativa loro connessione. Il voucher nasce dalla necessità, dettata dalle nuove modalità obbligate dall'emergenza coronavirus, dell’ausilio per gli studenti della didattica a distanza e per i lavoratori dello smart working. L’iter si articolerà in una prima fase per la quale sono stati stanziati circa 200 milioni di euro e che andranno a coprire le esigenze di 480 mila famiglie che rientreranno nei requisiti richiesti.

Bonus 500 euro per pc e internet: chi potrà richiederlo

Secondo le disposizioni del Governo stabilite per il bonus, questo potrà essere richiesto da un solo componente del nucleo familiare. Inoltre, sarà necessario avere un ISEE familiare (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) inferiore ai 20mila euro, anche se l'intenzione del governo è, in futuro, di ampliare la platea a fasce di reddito più alte, oltre che alle imprese. Il bonus pc, come tutti gli incentivi di questo periodo straordinario legato al coronavirus, ha la caratteristica di essere condizionato all’esaurimento delle risorse stabilite dal Governo, e sarà compito dell’operatore del servizio scelto verificare la disponibilità del voucher o, eventualmente, prenotarlo.

L’incentivo sarà diviso tra 200/400 euro per l’abbonamento per la connessione internet e 100/300 euro per il dispositivo pc o tablet che si vorrà acquistare. La misura economica sarà erogata entro 90 giorni e figurerà sotto forma di sconto sul costo di attivazione e canone di connessione. La misura durerà un anno e sarà attiva fino al primo ottobre 2021.

Come richiedere il voucher

Tutti coloro che vorranno usufruire dello sconto del bonus si potranno rivolgere agli operatori accreditati e sottoscrivere l’offerta che comprenderà abbonamento a banda ultralarga e dispositivi per la navigazione internet per un periodo di almeno dodici mesi. A tal proposito, la Infratel Italia, azienda pubblica che lavora nel settore delle telecomunicazioni per conto del Ministero dello sviluppo economico e che nello specifico si occupa dell’erogazione del bonus pc, ha pubblicato una lista di riferimento degli operatori accreditati che applicano offerte approvate dalla stessa società.

È possibile, per gli interessati, scaricare la domanda sul sito del Comitato per la banda ultralarga (Cobul) nella quale si dovranno registrare i propri dati anagrafici e autocertificare il proprio tetto massimo di ISEE. Sarà inoltre necessario dichiarare di non possedere già una connessione ultralarga maggiore di 30Mbps.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!