Wladyslaw Bartoszewski è stata una figura di spicco nella politica della Polonia dopo il crollo del comunismo; due volte ministro degli Esteri della Polonia, nonché senatore e ambasciatore in Austria. Più di recente, ha ricoperto il ruolo di inviato internazionale del governo polacco.

La vita - Catturato nel 1940 dai soldati tedeschi nazisti che occupavano Varsavia, venne trasportato al campo di concentramento di Auschwitz e divenne uno dei suoi primi prigionieri, con il numero 4427, prima che la Germania ideò il suo piano per uccidere gli ebrei d'Europa. Dopo la sua liberazione dal campo nel 1941 fu membro del Comitato provvisorio per l'aiuto degli ebrei, un corpo creato da attivisti cattolici a Varsavia.

Per il suo lavoro, è stato insignito del titolo di "The Righteous Among the Nations" da Yad Vashem, il Memoriale dell'Olocausto di Israele. Fu anche un cittadino onorario di Israele.

Le sue battaglie - "Viveva la storia, un simbolo della giustizia fra le nazioni", ha detto Szewach Weiss, ex speaker del Knesset, il parlamento monocamerale d'Israele. Bartoszewski combatté nella rivolta di Varsavia del 1944, una ribellione contro le forze naziste tedesche successivamente sedata, che portò alla distruzione della capitale della Polonia. Dopo la guerra, con la Polonia intrappolata nel blocco sovietico, fu incolpato di spionaggio e trascorse quasi un decennio in prigione prima che un tribunale stabilisse che era stato accusato ingiustamente. Nonostante la vecchiaia, rimase attivo nei suoi ultimi anni.

I migliori video del giorno

Cinque giorni prima della sua morte, parlò durante un evento commemorativo dello scoppio del ghetto di Varsavia del 1943, a cui aveva assistito.

Le reazioni alla sua morte - Bartoszewski è stato ampiamente rispettato in Polonia e in Germania, aiutando a superare le divisioni tra i nemici storici che di recente hanno forgiato legami come vicini di casa e membri delle stesse alleanze politiche e militari occidentali. La maniera determinata di comunicare del signor Bartoszewski e del suo linguaggio schietto ha fatto di lui una figura un po' controversa, ad esempio quando si schierò con il partito di centro-destra, che ha governato dal 2007, contro la legge conservatrice degli oppositori. Eppure, la sua morte ha suscitato un'effusione di simpatia anche tra i suoi critici. L'account Twitter di del candidato presidenziale, Andrzej Duda, ha chiesto di pregare per il signor Bartoszewski. Il signor Duda spera di scalzare il presidente uscente Bronislaw Komorowski, che ha il sostegno del partito di centro-destra e conduce i sondaggi in vista delle elezioni fissate per maggio.