Per tutelare dall'inflazione i propri risparmi ed avere anche qualche rendimento si può optare per un #conto deposito, ma per valutare quali siano i migliori conti deposito sul mercato, cioè quelli con i tassi di interesse più alti, occorre fare dei confronti periodici per essere aggiornati sulle condizioni offerte dalle banche.

Vediamo dunque un confronto tra conti deposito vincolati, ovvero quelli con interessi e rendimenti più elevati rispetto ai conti deposito liberi ma che in caso di svincolo anticipato o fanno pagare una penale o riducono i rendimenti ai livelli di base. Alcuni conti deposito vincolati neanche consentono lo svincolo anticipato.

Ricordiamo inoltre che i costi di un conto deposito sono unicamente quelli legati al Fisco, ovvero alla tassazione sui rendimenti maturati e l'imposta di bollo che hanno recentemente subito delle modifiche: per tutte le info in merito, anche per quel che riguarda i conti correnti e altro, potete leggere Tasse conti deposito e conti correnti.

Migliori conti deposito vincolati, aggiornamento marzo 2014

Questo confronto tra conti deposito vincolati è stato effettuato per una liquidità di 10mila euro vincolata 12 mesi, così da avere numeri immediatamente comparabili. #conto deposito vincolato

  • Conto Deposito Sicuro Banca Marche "linea rendimento": tasso annuo lordo 3,40% - tasso annuo netto 2,72% - svincolo anticipato con riduzione dei rendimenti - imposta di bollo pagata dalla banca
  • Conto deposito SuIBL di IBL Banca: tasso annuo lordo 2,50% - tasso netto 2% - svincolo anticipato con riduzione dei rendimenti - imposta di bollo pagata dalla banca
  • Conto deposito Rendimax Banca Ifis "liquidazione posticipata": tasso annuo lordo 2,40% - tasso annuo netto 1,92% - svincolo anticipato non ammesso - imposta di bollo a carico del cliente
  • Conto deposito YouBanking Banco Popolare: tasso annuo lordo 2,25% - tasso annuo netto 1,8% - svincolo anticipato con riduzione dei rendimenti - imposta di bollo pagata dalla banca
  • Conto deposito CheBanca!: tasso annuo lordo 2,00% - tasso annuo netto 1,60% - svincolo anticipato con riduzione dei rendimenti - imposta di bollo a carico del cliente