La pubblicazione degli elenchi provvisori delle Graduatorie ad esaurimento ha sollevato non poche polemiche tra il personale della Scuola, e in modo particolare trai i docenti che, con il trasferimento di circa 30mila unità dal territorio del Sud a quello del Nord, hanno fatto slittare la posizione di numerosi docenti precari, sfumando la speranza di un'immissione in ruolo per l'anno scolastico 2014/2015. Numerosi sono gli articoli pubblicati sull'esodo dei docenti del Sud verso il Nord e numerose sono le polemiche sul trasferimento da una provincia alla'altra. Non ci sarebbe nulla di male sulle polemiche, in quanto comprensibile che la perdita di posizione nelle Graduatorie ad esaurimento dalle quali si attende dopo anni di precariato di entrare in ruolo possa comportare non pochi malumori, ma non è accettabile l'avanzata della teoria secondo la quale i docenti del sud avrebbero utilizzato un trucco per scalare le Graduatorie in oggetto e rubare, così, il posto dei docenti del Nord. Ma di quale "trucco" si tratta esattamente?

Graduatorie ad esaurimento: il trucco dei docenti del Sud

In questi ultimi giorni, di seguito alla pubblicazione delle Graduatorie ad esaurimento e alla valutazione del numero di 30mila docenti che dalle scuole del Sud si sono trasferiti nelle scuole del Nord e ottenendo una posizione migliore rispetto a quella posseduta nelle Graduatorie della propria provincia, non si è fatto che leggere articoli ingiuriosi che mirano a giustificare una posizione che gli stessi docenti si sono guadagnati con un punteggio di servizio. In realtà, infatti, i docenti del Sud che hanno superato i colleghi insegnati del Nord lo hanno fatto con la valutazione del punteggio di servizio, un punteggio più alto e che per questo permette di ottenere una posizione più alta in Graduatoria. Nessun "trucco", dunque, come molti articoli hanno sottolineato, a "rubare" il posto dei docenti del Nord, ma una semplice valutazione del punteggio. Ma anche questa valutazione oggettiva non è bastata a sciogliere dubbi e ad alleviare gli animi.

Il punteggio di servizio è diventato anch'esso "un trucco", ottenuto dai 30mila docenti del Sud in modo "poco onesto", proprio per "rubare" il posto ai docenti del Nord. Su Facebook si leggono insulti e lettere offensive verso i docenti del Sud per il "furto del posto" e verso i docenti del Nord "per le dichiarazioni considerate razziste". Intanto si procede al completamento della pubblicazione delle Graduatorie ad esaurimento e l'attesa per la presentazione della domanda di reclamo, per modifiche da apportare sul punteggio titoli e servizi. Differenti problematiche sono anche sorte per la disparità nella valutazione del punteggio assegnato al superamento del concorso 2012 e il conseguimento del titolo di abilitazione all'insegnamento. Il "trucco" dei docenti Sud per rubare il posto ai docenti del Nord nell'inserimento nelle Graduatorie ad esaurimento potrebbe comprendere anche questa tipologia di disparità tra i titoli. Staremo a leggere i successivi aggiornamenti sull'argomento.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto