Certificazione inglese B2 e TFA: consigli per non incorrere in truffe

Vorreste fare l'insegnante, ma non avete ancora ottenuto la certificazione di inglese b2, necessaria per l'abilitazione?

Vorreste cimentarvi in un corso di lingua inglese B2, ma avete bisogno di chiarimenti circa la validità degli stessi? Vorreste fare l'insegnante, ma non avete ancora ottenuto una certificazione di inglese B2, necessaria per conseguire l'abilitazione? Con questa guida, entreremo nel dettaglio della giungla di informazioni sui corsi online e offline, scoprendo quali sono riconosciuti e quali sono fasulli.

Una cosa fondamentale da dire prima di iniziare la descrizione dei vari corsi è che ogni persona che vuole intraprendere questo percorso deve stare in guardia dalle fregature e controllare attentamente che il corso che ha intenzione di iniziare sia riconosciuto e valido per il lavoro che vuole fare. Ad esempio, per quanto riguarda l'abilitazione all'insegnamento, è necessario che il corso sia presente nell'elenco degli enti scritti nel decreto direttore generale 5967 del 21 maggio 2013. Gli enti certificati per l'inglese infatti sono:  Cambridge ESOL, City and Guilds, Edexcel/Pearson, English Speaking Boards (ESB), International English Language Testing System (IELTS), London Chamber of Commerce and Industries Examination Board (LCCIEB), Trinity College London (TCL), Department of English-Faculty of Arts-University of Malta, National Qualifications Authority of Ireland-Accreditation and Coordination of English Language Services (NQA1-ACELS) e Ascentis Anglia.

Naturalmente, nel contenuto del decreto, sono presenti anche gli enti certificati validi anche per tutte le altre lingue. Ovviamente, gli enti esclusi da questa lista non sono validi per quanto riguarda l'abilitazione all'insegnamento (TFA) e, spesso, non sono validi neanche come corsi di inglese per altri lavori. Quindi, è raccomandato attenersi strettamente al decreto citato sopra. 

Ma esiste un altro modo per ottenere una certificazione di inglese b2 valida per il TFA e anche per altri lavori: i centri linguistici d'ateneo (CLA). Questi ultimi avranno il compito di verificare le competenze linguistiche dell'utente attraverso le quattro abilità fondamentali: lettura, scrittura, ascolto e interazione parlata. I centri linguistici d'ateneo organizzano dei corsi mirati alla preparazione specifica delle quattro abilità che verranno valutate all'esame finale.

Le certificazioni linguistiche valutabili quindi sono solo quelle rilasciate dagli enti accreditati citati nel DM protocollo 3889 del 7 marzo 2012 (anche se rilasciate precedentemente), dove viene provata la validità delle certificazioni rilasciate dai centri linguistici d'ateneo. Le certificazioni dei centri linguistici di Ateneo però sono valide solo per il livello B2. La laurea in lingue straniere non è valutabile come certificazione linguistica.



Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto