Al via i concorsi per l'inserimento e l'aggiornamento delle graduatorie permanenti riguardanti il personale amministrativo tecnico e ausiliario, area A e B. Alle procedure di indizione, secondo quanto precisato dalla nota ministeriale 8151 dello scorso 13 marzo, devono provvedere le direzioni scolastiche regionali per le province di competenza. Le graduatorie permanenti provinciali saranno utilizzate per l'immissione in ruolo e per il conferimento delle supplenze annuali dal prossimo settembre.

Nei bandi non vengono indicati il numero dei posti messi a concorso in quanto tale dato costituisce una variabile per ogni provincia della relativa regione di appartenenza. Il concorso è per soli titoli.

Domande

La scadenza di presentazione delle domande varia per ogni regione. L'invio delle istanze deve avvenire entro 30 giorni dall'emanazione del bando regionale. Va utilizzata apposita modulistica che deve essere trasmessa all'Ambito territoriale della provincia di interesse a mezzo raccomandata A/R oppure va utilizzata la Pec; può essere consegnata anche a mano.

Invece il modello G, che riguarda la scelta delle sedi scolastiche, va presentato tramite il sistema delle "istanze online".

I bandi per la relativa consultazione verranno pubblicati all'albo delle Direzioni Regionali e degli Ambiti provinciali. Si consiglia, a partire dai prossimi giorni, di scaricare copia del bando consultando il sito ufficiale delle Direzioni regionali o dell'ufficio provinciale di appartentenenza.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola Pubblica Amministrazione

Titoli e profili

Oltre ai titoli di servizio elencati nell'ordinanza ministeriale di seguito sono riportati i titoli di studio a seconda del profilo per il quale si concorre:

Assistente Amministrativo: diploma di maturità. Assistente Tecnico: diploma di maturità corrispondente alla specifica area professionale. Cuoco: diploma di qualifica professionale specifico. Infermiere: laurea in scienze infermieristiche o altro titolo ritenuto valido per l'esercizio della professione di infermiere.

Guardarobiere: diploma di qualifica professionale di Operatore della moda. Addetto alle aziende agrarie: diploma di qualifica professionale specifico. Collaboratore Scolastico: diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto