Dopo la pubblicazione dei bandi di concorso per carabinieri, marina, esercito e aeronautica, arriva dal Ministero della Difesa anche ilsecondo bando per il reclutamento di 1750 candidati VFP1 nell’esercito. I nuovi VFP1 (volontari in ferma prefissata di un anno) prenderanno servizio dopo le selezioni già da giugno 2016, mentre le tempistiche per l’invio delle domande prevede la scadenza del 3 marzo prossimo. Vediamo dunque come fare per presentare la propria candidatura, le prove previste e i requisiti richiesti per il secondo bando.

Concorso VFP1 esercito 2016, via al secondo bando

Il nuovo concorso riscuote molte adesioni: la procedura aperta lo scorso 3 febbraio, annovera già oltre 6mila candidati che si contenderanno 1750 posti come VFP1 per l’esercito. Sul bando del nuovo concorso, facilmente reperibile nella sezione apposita del sito del Ministero della Difesa, sono disponibili tutti i dettagli relativi allo svolgimento delle prove e le fasi del concorso che prevede, tra l’altro la prova di efficienza fisica descritta nell’allegato A del bando.

I requisiti per partecipare al concorso VFP1 2016 per l’esercito secondo blocco, prevedono che i candidatisiano in età compresa tra i 18 e 25 anni alla scadenza della presentazione delle domande (nati, quindi, nel periodo tra 3/03/1991 e 3/03/1998), oltre che esserein possesso del diploma di istruzione di I grado (scuola media)

Come inviare la domanda

La domanda per partecipare alle selezioni va inviata online previa registrazione alla piattaforma (per chi non avesse già espletato tale procedura), al termine del quale il sistema restituirà delle credenziali di accesso per finalizzare la domanda.

Una volta compilata in tutti i suoi campi e successivamente all’invio dei dati, gli aspiranti candidati visualizzeranno una videocomunicazione e una mail che confermerà loro la corretta acquisizione della domanda e che andrà stampata per essere esibita su richiesta durante lo svolgimento delle prove.

Oltre alle prove di efficienza fisica, le altre prove previste prevedono accertamenti di idoneità psico-fisica e attitudinale, al termine delle quali verrà stilata una graduatoria di merito che comprenderà anche una fase preventiva di valutazione dei titoli acquisiti.

Per chi volesse preventivamente controllare i titoli in possesso e i punteggi assegnati, rimandiamo alla lettura del bando alle pagine 10 e 11.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!