General Electric investe 600 milioni di dollari in Italia ed assume 500 ingegneri. I vertici della multinazionale statunitense hanno firmato un accordo con il ministro dello Sviluppo, Federica Guidi che pervede, nei prossimi 5 anni, una serie di investimenti nei poli produttivi che GE gestisce in Italia (Piemonte, Toscana, Puglia e Campania) che daranno lavoro a 500 ingegneri e dovranno garantire l’incremento degli attuali volumi di produzione del 50 per cento.

La firma dell’accordo, avvenuto nella sede della Regione Toscana a Firenze, è stata preceduta da un incontro del primo ministro Matteo Renzi, a conferma della ritrovata attrattiva dell’Italia per gli investimenti esteri dopo ii recenti annunci degli investimenti programmati nel nostro paese da Cisco e Apple, con conseguente creazione di nuovi posti di lavoro.

Lavoro per 500 ingegneri: gli investimenti in Toscana

I 600 milioni di dollari che General Electric ha deciso di investire in Italia saranno concentrati principalmente nell’attuazione del Progetto Galileo che prevede la realizzazione in Toscana di un centro di eccellenza mondiale per lo sviluppo di turbine e compressori nel settore Oil & Gas, una delle divisioni con le quali la multinazionale è attiva in Italia, la cui sede mondiale è ubicata proprio a Firenze.

Le 500 assunzioni che, a regime, deriveranno dal Progetto Galileo, saranno in massima parte ingegneri specializzati nella progettazione di tecnologie di avanguardia e confermano l’importanza della General Electric per la Toscana.

E’ proprio in questa regione, infatti che il colosso americano realizza 3,5 dei 4,8 miliardi di fatturato realizzato in Italia.

Gli investimenti di General Electric in Piemonte, Puglia e Campania: come candidarsi

L’accordo siglato dal ministro Guidi con l’amministratore delegato dei General Electric, Jeff Immelt, prevede investimenti anche nella divisione Avio per la produzione di componenti e motori per aerei militari e civili, quantificati in 200 milioni di euro da destinare agli stabilimenti produttivi di GE in Piemonte, Puglia e Campania, con la prospettiva di nuove assunzioni anche in queste realtà.

In attesa che l’accordo siglato da General Electric con il ministro Guidi entri nella sua fase realizzativa e si concretizzino le assunzioni promesse, gli interessati possono collegarsi al siro dell’azienda all’indirizzo http://www.ge.com/it ed inviare il proprio curriculum seguendo le istruzioni riportate nella sezione ‘Opportunità di lavoro’.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!