Giovedì 18 marzo 2016 ci sarà uno sciopero dei trasporti pubblici che coinvolgerà tutti i settori: aerei, treni, trasporto locale e traghetti si fermeranno con diverse modalità e a volte per 24 ore. Lo sciopero sarà nazionale e coinvolgerà gli aerei dalle 00:01 alle 23:59, i treni dalle 21:01 del 17 marzo alle 21:00 del 18 marzo e il trasporto locale, a seconda delle zone. In sciopero anche il trasporto marittimo, che subirà ritardi e cancellazioni sia verso le isole maggiori che verso quelle minori.

In sciopero perfino l’Anas, che incrocerà le braccia per l'intero turno del 18 marzo 2016.

Sciopero del trasporto pubblico locale

Ecco nei dettagli le aziende di trasporto pubblico, marittimo e aereo che si fermeranno per lo sciopero nazionale di giovedì 18 marzo 2016.

  • Personale della società Atac di Roma: 24 ore
  • Personale della società Mistral Air 4 ore: dalle 14:00 alle 18:00, a livello locale e nazionale
  • Personale della società Sogeaal dell'aeroporto di Alghero in provincia di Sassari 4 ore: dalle 14:00 alle 18:00
  • Società EAV di Napoli 4 ore: dalle 17:40 alle 21:40
  • Compagnia aerea British Airways 4 ore: dalle 10:00 alle 14:00 su tutto il territorio nazionale
  • Personale della società SASA di Bolzano 4 ore: dalle 17:00 alle 21:00
  • Personale di macchina, viaggiante e di controllo della società ex ferrovia SEPSA, CIRCUMVESUVIANA e MCNE della società EAV di Napoli
  • AMT di Catania 4ore: dalle 12:00 alle 16:00

Da quello che si può vedere sarà molto difficile viaggiare giovedì 18 marzo 2016.

Si fermeranno o subiranno ritardi e cancellazioni tutti i mezzi di trasporto, dagli aerei, ai traghetti agli autobus. Nel caso del trasporto ferroviario Trenitalia garantisce comunque dei treni in caso di sciopero di cui si può trovare l'elenco suddiviso per regioni nel sito Internet. Per quel che riguarda il trasporto locale invece bisognerà organizzarsi ed è prevedibile come sempre un gran caos di traffico e ingorghi cittadini.

Attenzione a mettersi in moto anche con l'automobile perché incrocerà le braccia anche il personale della Società autostrade e strade d’Italia.

Segui la nostra pagina Facebook!