Dopo aver presentato i contenuti del bando di concorso dell'ANAS indirizzato a 25 giovani laureati in Giurisprudenza, è il momento di approfondire la questione relativa all'atteso concorso per il personale ATA 2017. Dovrebbero essere quasi maturi i tempi per la pubblicazione del bando che, in virtù degli ultimi aggiornamenti, potrebbe essere diramato tra la fine del mese di febbraio e quindi a giorni e l'inizio del mese di marzo.

Pubblicità
Pubblicità

Il concorso è finalizzato alla copertura di 10.801 posti comprensivi dei 507 accantonamenti (profili di DSGA, assistente amministrativo, assistente tecnico e collaboratore scolastico).

I posti previsti dal concorso ATA 2017

In attesa della pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale, dalla cui diramazione partirà il periodo di 30 giorni entro il quale presentare la domanda di partecipazione, la notizia certa riguarda la distribuzione dei posti secondo il seguente ordine:

  • DSGA (Direttore dei servizi generali ed amministrativi): 216 posti
  • Assistente tecnico: 790 posti
  • Assistente amministrativo: 2103 posti
  • Collaboratore scolastico: 6949 posti

A questi si aggiungono però anche le 87 posizioni aperte nella qualità di 'cuoco', le 81 per 'addetto azienda agraria', le 29 come 'guardarobiere' e le 19 per 'infermiere'.

Pubblicità

Il concorso riguarda sia la I Fascia, quindi indirizzato a chi si iscrive in graduatoria per la prima volta, che alla III Fascia, ossia i supplenti che dopo 24 mesi di servizio hanno maturato i requisiti per fase domanda per la I Fascia. Le graduatorie che andranno a definirsi riguarderanno il triennio 2017-2020.

Requisiti richiesti per il personale ATA

I requisiti cambiano ovviamente in base al ruolo per il quale ci candida.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola Concorsi Pubblici

Per quanto concerne i ruoli di DSGA è richiesta la laurea in Giurisprudenza, Scienze politiche o Economia e commercio. Ai collaboratori scolastici si richiede: qualifica triennale rilasciata e riconosciuta dalle Regioni; diploma di maturità; diploma magistrale (solo per l'infanzia); diploma di maestro d'arte; diploma triennale conseguito presso un istituto professionale. Per gli assistenti amministrativi e per quelli tecnici sarà necessario il diploma di maturità.

Per i cuochi è necessario risultare in possesso della qualifica professionale di 'Operatore dei servizi di ristorazione - settore cucina' così come, per i guardarobieri, si chiede invece la qualifica di 'Operatore della moda'. Chi si candida come infermiere dovrà essere in possesso della laurea in Scienze infermieristiche.

Altre opportunità di lavoro

Da non lasciarsi sfuggire è il piano occupazionale avviato da Poste Italiane che nel mese di marzo prevede l'avvio dei processi selettivi per l'assunzione di nuovi portalettere da impiegare in diverse regioni d'Italia.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto