Il Ministro Fedeli non ha dubbi, l’anno scolastico partirà regolarmente utilizzando le nuove graduatorie. Se accadesse davvero, sarebbe la prima volta che, dopo l'aggiornamento di un triennio, le graduatorie diventano operative con l'inizio della scuola.

Mobello B Istanze offline a momenti

Sebbene siano tanti, tantissimi, i problemi che i settecentomila docenti precari stanno riscontrando nel completare l’inoltro della domanda per l’inserimento nelle graduatorie di circolo e di istituto, il Ministro sta rispettando la tabella di marcia e le relative scadenze che riguardano la calda estate dei docenti.

Come da calendario, con la pubblicazione dei dati della scuola Secondaria di Secondo grado, sono state ultimate le procedure della mobilità territoriale. Anche la scadenza relativa al modello B, utile per la scelta della sede, sarà rispettata, fissata per il 25 luglio, non prevederà, infatti, nessuno slittamento. E pensare che IOL, il portale del Ministero Istanze On Line, in questi giorni ha dato agli utenti numerosi problemi di collegamento. Nei vari gruppi social, infatti, in molti hanno lamentato di un sito per buona parte della giornata offline, impossibile da raggiungere e con serie difficoltà di portare a termine la procedura di scelta delle scuole.

Quello del sito non è stato l’unico problema, a questo se ne sono aggiunti altri, relativi all’errato caricamento del punteggio, all’assenza, sul portale, del modulo cartaceo spedito dai settecento mila docenti.

Il Miur non ha una soluzione a tutti questi problemi ma la scadenza rimane il 25 luglio.

Assegnazioni provvisorie Sicilia non deroga

Il Ministero, mai come quest’anno, è deciso a fare partire l’anno scolastico attingendo dalle nuove graduatorie ed evitare la situazione che si è sempre verificata, e cioè di iniziare a settembre utilizzando le precedenti graduatorie, salvo interrompere, poi, i contratti dei docenti, a lavoro fino all’avente diritto.

Altro nodo da sciogliere, sarà quello delle assegnazioni provvisorie che sono ancora oggetto di discussione, soprattutto dopo la decisione di due regioni, Veneto e Calabria, di derogare e personalizzare i contratti per le a.p. aprendo a delle modifiche non previste dal CCNL. L'ultimo incontro, che riguarda la Sicilia, avverrà il 26 luglio.

Per restare sempre aggiornati su news relative a scuola, mobilità, graduatorie d’istituto e assegnazione provvisoria, clicca su Segui.

Segui la nostra pagina Facebook!