Da poco terminato l’anno scolastico 2016/2017 che è già tempo di organizzare quello 2017/2018. La Scuola italiana è in fermento e qualche giorno fa il Ministro dell’Istruzione Fedeli, in conferenza stampa (il 4 luglio) ha confermato l’idea di completare le immissioni in ruolo degli insegnanti, per il nuovo anno scolastico, entro il 14 agosto. In parole povere arrivano le nuove assunzioni nella scuola italiana ed ecco tutte le informazioni, dalla tempistica ai numeri dei neo assunti.

Immissioni a ruolo ingenti

Numeri alla mano, si tratta di una imponente assunzione di personale, tanto è vero che le notizie sull’argomento si susseguono e destano grande attesa per gli aspiranti alle assunzioni.

Pubblicità

Ci sono da trovare 21 mila nuovi insegnanti che sostituiscano i vecchi che si sono pensionati. Poi ci sono 16 mila posti vacanti nell’organico di diritto e poco più di 15 mila per i posti di organico di fatto che verranno trasformati in organico di diritto. In tutto oltre 52 mila assunzioni ripartite in 3871 per la scuola dell’infanzia (1342 di sostegno), 10376 nella scuola primaria (4894 di sostegno), 19076 nella scuola secondaria di 1° grado (5720 sostegno) e 18677 per la scuola secondaria di 2° grado.

Come funzionano le immissioni

A seguito dell’ingresso nell’ordinamento della chiamata diretta, l’assunzione non scatterà prima di settembre. Infatti è prevista nella prima metà di agosto la scelta dell’ambito di destinazione da parte dei nuovi immessi in ruolo, con la decorrenza e quindi la firma del contratto prevista per il 1° settembre. Le assegnazioni provvisorie, per le quali le istanze alla scuola dell’infanzia e primaria sono partite lunedì 10 luglio, scadranno il 31 agosto. Non essendo ancora ufficiali i dati relativi agli esiti dei trasferimenti degli insegnanti della scuola secondaria (dovrebbero uscire il 21 luglio), il contingente immesso in ruolo dovrebbe uscire il 24 luglio.

Pubblicità

Il 50% delle assunzioni deriverà dalle graduatorie del concorso 2016 mentre l’altra metà dalle graduatorie ad esaurimento. Ogni ufficio scolastico di ogni regione in questi giorni sta approntando i relativi calendari delle immissioni in ruolo. Ci sono regioni che hanno già completato l'iter, come il Lazio o la Lombardia, tanto è vero che sono già note le date per le nuove immissioni in diverse città delle due regioni, per così dire virtuose. Nel Lazio, Roma capitale, Frosinone, Rieti e così via, hanno confermato le nuove immissioni tra il 29 luglio ed il 1° agosto.

In Lombardia tutto tra il 31 luglio ed il 1° agosto.