Il decreto Cura Italia, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, è pienamente operativo. Parlando del frangente relativo ad autonomi e partite IVA, c'è grande attesa per comprendere le modalità attraverso le quali sarà possibile richiedere il bonus una tantum di 600 euro valido per il mese di marzo: sarà l'Inps a dettagliare il tutto tramite una circolare in preparazione in queste ore. Proprio l'Istituto, come accennato dal suo presidente, starebbe pensando in questo senso ad un autentico colpo di scena mediante la messa a punto di un cosiddetto click day.

Bonus con il click day

I lavoratori autonomi che hanno dovuto interrompere o ridurre la propria attività per via dell'emergenza pandemica da Coronavirus potranno dunque avere a che fare con un “click day”. È stato Pasquale Tridico, presidente dell'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale italiano, ad anticipare quella che potrebbe essere una soluzione studiata per concentrare le richieste nell'arco di sole 24 ore.. Tridico ha ricordato che sarà comunque necessaria una circolare con cui verranno presentate le modalità operative da parte dell'Inps.

Circolare che dovrebbe essere emanata entro questa settimana.

Domande per il bonus tutte in un giorno?

E se la circolare potrebbe uscire già entro questa settimana, la prossima sarebbe quella giusta per fare partire il click day, come lo stesso Tridico ha ipotizzato. In pratica, un programma già approntato, con circolare presto emanata e con il conseguente via alle domande.

Tra l'altro sempre Tridico ha sottolineato come per la fine di aprile i soldi potrebbero già essere erogati ai richiedenti.

In base alle parole del Presidente dell'Istituto, la scelta di adottare la formula del click day scaturisce dal fatto che il bonus per gli autonomi è calmierato ad una determinata dotazione finanziaria che il decreto ha stabilito. Per questo benefit sono stati stanziati 2,16 miliardi e pertanto, se arrivassero più domande rispetto a quelle che sarà possibile finanziare, non tutte potranno essere liquidate.

Ecco perché si pensa ad un giorno unico di domanda in modo tale da concentrare tutte le richieste in 24 ore. Per fare ciò, in attesa che la circolare dell'Inps faccia chiarezza, dovrebbe essere utile il codice Pin per l'accesso ai servizi telematici dell'Inps. In altri termini, bisognerà fare tutto da soli tramite l'area riservata accessibile solo per coloro che hanno le credenziali di accesso ai servizi on line dell'Istituto Previdenziale.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!