Pubblicato il bando di concorso per l'arruolamento di 1.350 allievi agenti della Polizia di Stato. Si tratta di una buona opportunità per tutti coloro che intendono avviare una carriera in divisa e servire il Paese. Il bando è riservato esclusivamente ai volontari in ferma prefissata di un anno ed ai volontari in ferma prefissata di 4 anni che avranno tempo fino al 14 giugno per presentare la domanda di partecipazione.

Nuovo concorso nella Polizia riservato ai VFP1 e VFP4

Il concorso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il 31 gennaio 2020 prevedeva l'assunzione di 1.650 allievi agenti da reclutare anche tra i civili.

Il nuovo bando, invece, si concentra solo su coloro che hanno prestato il servizio militare in qualità di VFP1 e VFP4. I candidati interessati alle selezioni potranno presentare domanda di partecipazione entro le ore 23:59 del 14 giugno 2020, esclusivamente con modalità telematiche. Difatti, potranno recarsi sul sito istituzionale della Polizia di Stato ed accedere alla sezione dedicata ai Concorsi Pubblici, utilizzando le credenziali SPID o il sistema di identificazione digitale con l'impiego della Carta d'Identità Elettronica.

Requisiti di partecipazione

Il bando di concorso, inoltre, specifica i requisiti essenziali per partecipare alla selezione. I candidati, infatti, dovranno essere in possesso della cittadinanza italiana, dovranno godere dei diritti civili e politici e dovranno aver conseguito il diploma di maturità.

Inoltre, viene richiesta l'assenza di procedimenti penali e l'efficienza, idoneità fisica all'impiego e l'assenza di espulsioni dagli uffici della Pubblica Amministrazione. i candidati dovranno, inoltre, indicare nella domanda la Forza Armata di appartenenza e se si trovi in servizio o in congedo.

Modalità di svolgimento delle prove

L'iter concorsuale prevede lo svolgimento di una prova preselettiva, consistente in un questionario a risposta multipla su argomenti di cultura generali e della lingua inglese. Il diario della prova scritta sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale entro il 3 luglio 2020.

I concorrenti che saranno inseriti nelle posizioni utili in graduatoria, saranno chiamati a sostenere le prove di efficienza fisica che consisterà in corsa piano di 1.000 metri, salto in alto e piegamenti sulle braccia. Successivamente, saranno sottoposti agli accertamenti psico-fisici e attitudinali, al fine di accertare l'idoneità dei candidati alla mansione che andranno a svolgere.

Le prove contribuiranno a formare il punteggio della graduatoria finale di merito. I vincitori del concorso saranno ammessi alla frequentazione del corso di formazione della durata di sei mesi, al termine del quale saranno nominati agenti della Polizia di Stato e assegnati in una delle sedi presenti su tutto il territorio nazionale.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!