La Regione Lombardia ha pubblicato un bando di concorso per l’assunzione di 881 diplomati destinati agli uffici dei Centri per l’Impiego (CPI) del territorio. Le assunzioni saranno 736 a tempo indeterminato e 145 a tempo determinato. La scadenza per l’invio delle domande, da inoltrare online attraverso il portale della Regione Lombardia dedicato ai bandi di concorso, è il prossimo 16 settembre.

Centri per l’Impiego della Lombardia, concorso per 881 assunzioni: i requisiti per la domanda

Per poter partecipare al concorso pubblicato sul sito istituzionale della Regione Lombardia, è richiesto il titolo di studio di diploma di scuola secondaria superiore.

Per quanto riguarda i requisiti generici, sono gli stessi normalmente previsti per la partecipazione ai concorsi della Pubblica Amministrazione, tra i quali ricordiamo:

  • cittadinanza italiana o di uno Stato membro UE;
  • età minima 18 anni;
  • pieno godimento dei diritti civili e politici;
  • non aver subito condanne penali;
  • non essere stati destituiti da un precedente impiego nella pubblica amministrazione;

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere inviata entro le ore 12:00 del 16 settembre 2020, previa registrazione e autenticazione, attraverso il sito “bandi.regione.lombardia.it”.

Posti disponibili nei CPI della Lombardia e profilo professionale

Gli 881 posti di lavoro disponibili sono distribuiti tra tutte le sedi dei CPI delle province lombarde secondo lo schema riportato nell’allegato 2 al bando di concorso:

  • Bergamo, 82 posti a tempo indeterminato e 18 posti a tempo determinato;
  • Brescia, 123 e 20;
  • Como, 42 e 15;
  • Cremona, 35 posti a tempo indeterminato;
  • Lecco, 35 e 10;
  • Lodi, 34 e 9;
  • Mantova, 39 e 9;
  • Milano, 158 e 25;
  • Monza, 45 e12;
  • Pavia, 67 e 15;
  • Sondrio, 10 posti a tempo indeterminato;
  • Varese, 59 e 12.

Sono inoltre disponibili 7 posti a tempo indeterminato presso la Regione Lombardia.

È prevista una riserva di 264 posti per i militari volontari in ferma breve e ferma prefissata delle forze armate, per i volontari in servizio permanente, per gli ufficiali di complemento in ferma biennale e gli ufficiali in ferma prefissata, purché congedati senza demerito.

Per quanto riguarda le attività cui saranno destinati i candidati assunti, tra queste segnaliamo, l’erogazione di servizi di accoglienza all’utenza, fornendo le informazioni per l’utilizzo dei servizi, rilevare i fabbisogni professionali delle aziende, svolgere colloqui individuali e di gruppo al fine di identificare competenze e fabbisogni, favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro.

Concorso diplomati Regione Lombardia: le prove di selezione

L’iter di selezione prevede lo svolgimento di una prova preselettiva, nel caso in cui il numero dei candidati sia superiore alle 3.000 unità, che consisterà in un test a risposta multipla finalizzato alla verifica della conoscenza, da parte del candidato, delle materie oggetto dell’esame elencate nell’allegato 3 al bando di concorso.

Il superamento della prova preselettiva consentirà l’accesso alla prova scritta, mentre la successiva prova orale sarà riservata ai soli candidati che supereranno la prova scritta. Le prime due prove di selezione saranno svolte in sedi decentrate con l’ausilio di strumenti informatici, mentre la prova orale potrà essere svolta in videoconferenza.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!