Ancora un record che fa piacere a tutto il Salento. Stavolta non arriva per il turismo oppure per i paesaggi incontaminati della penisola salentina, ma direttamente per gli universitari: Lecce è una delle città italiane con i prezzi più bassi per le case in affitto. Come dire, studiare a Lecce conviene non soltanto per la qualità dell'insegnamento crescente in tutta l'Università del Salento, ma anche perché si risparmia tanto. Basti pensare che Lecce è la città della Puglia con un costo mensile più basso: circa 178 euro a posto letto. A Bari il costo raggiunge i 218 euro. Prezzi simili a quelli di Lecce anche per la città di Foggia. I dati sono stati tracciati da Apulia Student, Service che ha proposto un questionario a 700 studenti.

C'è stata anche la collaborazione con Adisu e le Università Pugliesi.

La scelta è netta: camere singole in appartamenti condivisi

La scelta è diffusissima: si preferisce la stanza singola in appartamenti condivisi, anche questo risulta dalla statistica, così come si evince che la maggior parte degli intervistati è molto soddisfatta delle condizioni del proprio appartamento, mentre solo 2-3 studenti su 10 si dicono "poco soddisfatti". Un altro dato interessante risulta dal modo di cercare l'appartamento: in un'epoca in cui le informazioni spesso si ricercano su internet e sui social network, molti studenti restano tradizionalisti: oltre il 43% preferisce scegliere l'appartamento in cui alloggiare durante il periodo universitario attraverso le bacheche universitarie oppure il passaparola. 

Insomma, ogni estate la ricerca comincia e sicuramente anche nel prossimo periodo, dopo gli esami universitari previsti come sempre tra giugno e luglio, si ricomincerà a cercare l'appartamento per la prossima stagione.

I migliori video del giorno

In tanti, infatti, preferiscono avviare la ricerca dell'alloggio prima delle vacanze di agosto. Dopo queste statistiche, che evidenziano una certa convenienza a studiare nel Salento, in tanti potrebbero pensare di restare nell'Università con sede a Lecce per svolgere i loro studi universitari. Anche perché tra un esame e l'altro c'è l'opportunità di fare un tuffo nel mare salentino, apprezzato sempre da più persone.