Non si è ancora spenta l'eco della polemica scaturita dalle dichiarazioni di settembre di #Flavio Briatore, quando l'imprenditore snobbò le strutture ricettive del #Salento con la laconica, quanto ormai celebre frase: "I vostri alberghetti non servono, i ricchi vogliono hotel di lusso sul mare".

A pochi mesi dall'apertura ufficiale ad Otranto del Twiga Beach, Flavio Briatore a "CartaBianca", programma di Rai 3, parlando di #Turismo e Salento, ha detto: "Stiamo aprendo una struttura a Otranto ma non riusciamo a trovare personale qualificato", insistendo sul fatto che manchino sul territorio scuole e strutture alberghiere che riescano a formare professionisti.

Il re del Billionaire ha poi continuato: "Ho chiesto ai miei amici manager che lavorano all'estero di tornare a Otranto, ma si sono rifiutati".

Dichiarazioni di Briatore, è rivolta sui social

In verità, Briatore ha detto molte altre cose nella trasmissione di Bianca Berlinguer, che hanno fatto infuriare i telespettatori. La polemica si è poi trasferita su internet e, in particolare, sui social network. La frase incriminata, parlando di giovani e lavoro è stata: "Se mi dite che 1.200-1.500 euro sono un traguardo, non so come uno possa vivere con 1.300 euro al mese, onestamente". La veemente reazione del web non può essere biasimata, visto che molte persone sono costrette a vivere anche con meno di 1.200 euro. Tra l'altro viene da pensare che al Twiga Beach - se il buon Flavio è una persona coerente - un bagnino possa guadagnare almeno 2.000 euro (mance escluse).

I migliori video del giorno

Tornando alle dichiarazioni sul Salento e sulla "mancanza di competenze", la risposta all'ex manager della Renault arriva dall'assessore al lavoro e alla Formazione della Regione Puglia, Sebastiano Leo, che sfida l'imprenditore cuneese ad indicare le criticità riscontrate nei profili dei curricula dei giovani pugliesi in modo da "pianificare misure per il rafforzamento delle loro competenze. Noi siamo qui, con umiltà, senza la boria di chi pensa di avere in tasca la verità, ma pronti al dialogo, per allargare gli orizzonti del Salento e della Puglia". Al contempo viene ricordato a Briatore che, se ha scelto il Salento per il suo nuovo, esclusivo locale, qualche pregio questa terra dovrà pure averlo: magari sarà il calore dell'accoglienza, la bellezza dei paesaggi o gli incredibili gusti del territorio, tutte qualità che hanno reso nell'ultimo decennio il Salento una "meta turistica tra le più ambite".

Insomma, caro Flavio, la Puglia e il Salento stanno crescendo e ce la stanno mettendo tutta, anche per accogliere degnamente i tuoi turisti da un milione (e più) di euro. Noi, ovviamente, ci aspettiamo che i ragazzi salentini che lavoreranno per te potranno contare su stipendi di almeno 2.000/2.500 euro al mese, tenendo conto delle recenti affermazioni. Del resto, si sa che un lavoratore felice produce meglio e di più.