Il Festival di SanNolo si è concluso. Dopo due serate intense alla Rovereto House & Lab di via Rovereto 10, a Milano, lo staff ha comunicato che la manifestazione ha registrato il tutto esaurito: "siamo contenti di dirvi che abbiamo fatto sold out e che la musica è stata la vera protagonista. Il quartiere di nolo ha lanciato la sua 'Occidentali’s Karma', ovvero 'E invece no (fatemi un TSO)' il brano vincitore di Rovyna Riot, artista e performer drag che si autodefinisce semiseria, semifredda e semipermanente".

Pubblicità
Pubblicità

Rovyna Riot, con la sua esibizione, dopo aver minacciato ironicamente che avrebbe compiuto furti nel quartiere in caso di non vittoria, ha incantato il pubblico, la giuria popolare e la giuria di qualità: ha vinto il premio speciale Pop-Up, raggiungendo il gradino più alto del podio della prima edizione del Festival (semiserio) della canzone di NoLo.

Della vincitrice, i giurati hanno detto: "Rovyna è il trionfo della distonia tra personaggio e canzone.

Pubblicità

Non è solo una drag. La sua canzone non si leva dalla testa nonostante parli di sconfitte e disagio" (Christian d’Antonio). "La vittoria di Rovyna rappresenta NoLo, lo stile della nostra comunità" (Graziano Ostuni).

Secondo posto per Gabriele Muselli, giovanissimo cantautore che ha presentato "Fade", brano elettronico e manifesto "Millenials". "Fade è il mio brano preferito, il ragazzo è giovane e ce la farà", ha affermato Petra Loreggian.

In terza posizione si sono classificati Marte (Martina e Astolfo), giovane coppia che, con l’ironica "Ottobre", ha illustrato le allergie dei nostri tempi.

"I tre vincitori sono l’uno diverso dall’altro e rappresentano la diversità del quartiere: il giovane di belle speranze, la drag e le relazioni a distanza. Questi tre nomi non sarebbero venuti fuori da un’altra rassegna, il che dimostra la peculiarità di SanNolo"; queste le dichiarazioni di Christian D'Antonio.

I numeri danno indubbiamente ragione a quest'iniziativa, partita da un gruppo di amici e diventata un'importante manifestazione musicale. Ecco quanto comunicato dagli organizzatori: "Grazie al tempo clemente, in barba allo sciopero dei mezzi e sfidando Juve-Milan, abbiamo calcolato che nelle due serate hanno assistito allo spettacolo più di 500 persone. Inoltre, tramite una diretta streaming trasmessa in cinque gruppi di ascolto sparsi nel quartiere, tutto NoLo ha potuto seguire la prima edizione della kermesse.

Pubblicità

Le impressioni della giuria di qualità

Graziano Ostuni: "un momento di comunità difficile da trovare a Milano, ma possibile solo con la forza del quartiere". Christian d’Antonio: "SanNolo è il banco della frutta più colorata del mercato di via Crespi". Petra Loreggian: "un gruppo di quartiere diventata una squadra di lavoro. La passione e l’impegno hanno creato un evento da far invidia a Sanremo".

La conduttrice milanese, inoltre, ha anche aggiunto: "sono stata benissimo, spero l’anno prossimo di essere parte dei vostri".

Pubblicità

Gli artisti in gara

Per lo staff non è stato facile selezionare i 12 artisti che si sono esibiti in questa prima edizione, visto che sono arrivate ben 55 demo inedite da tutta Italia. Dal cantautore impegnato al brano elettro sperimentale, la line-up ha rispettato i criteri della qualità e della varietà di generi, come ogni festival che si rispetti.

Ecco i nomi dei 12 artisti in gara:

  • Alessio Luisenzaltro - Karl Heinz
  • Antonio Palumbo - Cosmo
  • Blutocativa - Via
  • Cose Semplici - Via da te
  • Davide Brienza - Il mare di solitudine
  • Gabriele Muselli - Fade
  • Leon Califo - Nemici
  • Mario Mario - L'amore non ha regole
  • Marte - Ottobre
  • No Lr - Heisenberg in Love
  • Rovyna Riot - E invece no (fammi un TSO )
  • Samuele Ghidotti – Conscious

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto