Importante conferenza stampa di Sergio Marchionne oggi 4 gennaio 2016 in occasione della quotazione in Borsa di Ferrari. L'amministratore delegato ne ha approfittato per parlare anche di Alfa Romeo. Le domande dei giornalisti per quanto riguarda la casa del Biscione erano oggi tutte incentrate sulle parole di Marchionne circa il rientro in Formula Uno. Il numero uno di Fca ha ribadito che reputa possibile questo ritorno, ma occorrerà prima fare una serie di valutazioni e almeno inizialmente sarà necessaria la collaborazione con un'altra scuderia. Le attenzioni del manager si sono poi spostate sulla nuova berlina Alfa Romeo Giulia.

Le parole del numero uno di Fiat Chrysler

Marchionne, che si è detto pure d'accordo col Premier Matteo Renzi circa i miglioramenti dell'economia nel 2016, ha fatto capire molto chiaramente che il futuro della gloriosa casa del biscione molto dipenderà dall'andamento sul mercato della nuova berlina di classe 'D' Alfa Romeo Giulia. Questa vettura, che rappresenta la nuova immagine della casa di Arese nel mondo dei motori, viene da molti considerata come la vera cartina di tornasole delle ambizioni di Alfa Romeo. Dunque per molti, questo significa che dalla Giulia dipenderà anche un eventuale ritorno in Formula uno del Biscione.Il numero uno di Fca dunque ha voluto sottolineare ancora una volta l'importanza strategica di questo veicolo di cui a breve comincerà la produzione a Cassino.

La gamma intera della nuova automobile italiana sarà mostrata in anteprima al Salone dell'automobile di Ginevra in Svizzera. Si tratterà dell'occasione per fare il punto su tutte le novità che riguarderanno questo modello e finalmente si conoscerà il listino prezzi e tutte le motorizzazioni ufficiali.

Le sue vendite partiranno in primavera dapprima con la Quadrifoglio verde e poi successivamente con la versione base, che secondo le ultime indiscrezioni dovrebbe costare intorno ai 30 mila euro. Infine segnaliamo a margine della conferenza stampa che Marchionne ha escluso seccamente la possibile quotazione in borsa di Maserati.

Segui la nostra pagina Facebook!