Mancano ormai meno di due mesi alle elezioni amministrative di #Roma, in programma il 5 giugno 2016. Ecco i #Sondaggi politici elettorali al 12 aprile, per quanto riguarda la capitale italiana. Virginia Raggi, candidata del Movimento 5 Stelle, conferma il suo primato, così come Giachetti, candidato del Partito Democratico si riconferma al secondo posto, mentre le novità riguardano ancora una volta il fronte del centro-destra, in cui ritroviamo ben 3 aspiranti sindaci, ovvero Giorgia Meloni, Alfio Marchini e Guido Bertolaso.

La Lega Nord ha deciso di appoggiare la leader di Fratelli d’Italia, mentre Forza Italia, attraverso le parole di Silvio Berlusconi, che ha sottolineato come sia impossibile fare contemporaneamente la mamma e il sindaco di Roma (la Meloni è incinta) ha dato il suo sostegno a Bertolaso.

Se i precedenti sondaggi davano adito ad una possibile alleanza tra l’ex capo della protezione civile e Marchini, gli ultimi dati delineano, invece, una nuova prospettiva. Andiamo ad esaminarli nel dettaglio.

Si aprono nuovi scenari nel centro-destra

I sondaggi politici elettorali delle amministrative di Roma 2016, effettuati dall’istituto Demopolis, aprono un nuovo scenario nel centro-destra. Secondo i dati del 12 aprile, infatti, qualora Bertolaso ritirasse la propria candidatura, le percentuali della Meloni salirebbero al punto da farle superare il candidato del Pd Giachetti e aprirle, conseguentemente, le porte del ballottaggio. Diamo dunque uno sguardo ai dati. La candidata del M5S Virginia Raggi è stimata intorno al 28% dei voti, mentre Giachetti, uomo scelto dal partito di Matteo Renzi, si ferma al 23% delle preferenze.

I migliori video del giorno

Passiamo allo schieramento di destra: la Meloni si avvicina al 19% dei voti, mentre Bertolaso non supera il 12%. Qualora quest'ultimo dovesse decidere di ritirare la sua candidatura e, di conseguenza, i suoi voti confluissero in quelli degli altri candidati di centro-destra, la leader di Fratelli d'Italia arriverebbe, secondo i dati di oggi 12 aprile 2016, al 27% dei voti, superando il candidato del Pd.   #Elezioni Amministrative