Nel corso della stagione primaverile assisteremo alle elezioni amministrative in diversi comuni d’Italia. Tante le grandi città che verranno coinvolte dalla tornata elettorale, di cui ancora non si conosce la data precisa. In attesa che venga comunicato il giorno in cui ci si dovrà recare alle urne, la sfida nei capoluoghi è già scattata ed in alcuni di essi è particolarmente surriscaldata la situazione. Fra questi abbiamo Roma, dove in queste ultime settimane è successo di tutto, specie nel centrodestra, che sembra essersi spaccato nella corsa elettorale, non trovando l’intesa sul candidato da proporre contro il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle.

Proprio quest’ultimo pare sia particolarmente interessato a conquistare la Capitale, dove le possibilità di vittoria non sono poi così remote. Il movimento pentastellato ha deciso di appoggiare Virginia Raggi, che stando agli ultimi sondaggi politici, sarebbe addirittura in testa nelle intenzioni di voto. Ma chi è costei? Vediamo di conoscere meglio la candidata del M5S che spaventa Matteo Renzi e tutti gli altri partiti italiani.

Chi è Virginia Raggi del Movimento 5 Stelle?

Nella lista degli aspiranti sindaci alla città di Roma abbiamo anche Virginia Raggi. Si tratta di una giovane avvocatessa classe ’78, nata e cresciuta a Roma, per l’esattezza nel quartiere San Giovanni-Appio Latino. Ultimamente si è trasferita ad Ottavia, dove risiede assieme a suo figlio. Laureata in giurisprudenza, crede profondamente nel sacro valore delle idee e nel diritto della tutela della loro proprietà.

I migliori video del giorno

Nel suo curriculum vanta pubblicazioni di alcuni articoli inerenti al diritto di informazione e informatica, oltre ad una nomina di Cultore della Materia all’interno dell’ateneo universitario capitolino IUSM ‘Foro Italico’.

La sua carriera politica è iniziata nel 2011, quando assieme ad altri attivisti è entrata a far parte del movimento di Beppe Grillo. Dopo aver costituito il gruppo del XIV Municipio, Virginia è stata eletta come consigliere nell’ultima giunta amministrativa ed ora proverà il salto di qualità, puntando al Campidoglio, ma soprattutto a cambiare Roma e restituendola ai suoi cittadini. Uno degli obiettivi della Raggi è quello di ripristinare la legalità nella Capitale, risanando quanto di male fatto dai suoi predecessori. Il programma elettorale è particolarmente ricco, al contrario di altri pretendenti, che puntano più che altro alla poltrona.

La sfida sarà interessante da seguire fino all’ultimo, visto che i recenti sondaggi elettorali mostrano delle percentuali che in pochi si immaginavano fino a qualche tempo fa. Virginia Raggi si trova in testa con il 33%, mentre a seguire Roberto Giachetti del PD con il 30%. Più staccati gli altri, tra cui c’è Guido Bertolaso appoggiato da Forza Italia. Lo scenario porterebbe ad un ballottaggio tra i primi due, con un secondo turno che si deciderebbe sul filo di lana, mentre gli altri avrebbero meno chance con l’una e con l’altro.