Una lettera inviata dall'ex capogruppo del Movimento Cinque Stelle alla Camera, Roberta Lombardi ai vertici amministrativi e didattici del III Municipio della Capitale rischia di sollevare una vera e propria ondata di polemiche: come mai? Come riportato dall'edizione odierna del quotidiano romano 'Il Messaggero', la lettera è stata scritta in maniera diligente su carta intestata della Camera dei Deputati ed ha come oggetto la situazione di un complesso scolastico situato in zona Talenti. 

Roberta Lombardi, M5S: lettera con carta intestata della Camera alla scuola del figlio

Fin qui nulla di strano, tanto è vero che il personale degli uffici del III Municipio, quando si sono visti recapitare la lettera, hanno subito pensato ad una campagna di sensibilizzazione del Movimento Cinque Stelle a favore delle scuole di Roma, piuttosto disastrate soprattutto nelle zone periferiche.

Il fatto è che proprio uno dei figli dell'onorevole frequenta la Scuola materna Azzurra che si trova, guarda caso, nello stesso istituto comprensivo di cui ci si prende particolarmente cura nella lettera.

Pura e semplice coincidenza? Sempre guarda caso, nella stessa scuola, risulta iscritta anche la figlia dell'onorevole Marcello De Vito, candidato sindaco per il Movimento Cinque Stelle e braccio destro della collega Roberta Lombardi.

All'interno della lettera vengono richiesti diversi interventi, tra i quali lo smaltimento di materiali nocivi, la riparazione dell'impianto di riscaldamento e la verifica dell'efficienza del sistema di allarme. I dirigenti amministrativi e didattici del terzo municipio hanno provveduto a rispondere all'onorevole pentastellata, precisando che la situazione appare sotto controllo e senza particolari problemi. 

Polemiche contro M5S: Esposito PD 'Non eravate contro la casta?'

Naturalmente la notizia pubblicata dal 'Messaggero' ha suscitato la reazione indignata da parte degli avversari politici della deputata pentastellata, tra cui il senatore Dem Stefano Esposito che ha 'cinguettato' duramente su Twitter: 'Non eravate contro la casta?' 

Un pettegolezzo che, sempre guarda caso, viene fuori proprio alla vigilia del ballottaggio Virginia Raggi-Roberto Giachetti per le elezioni amministrative e la nomina del prossimo sindaco di Roma.