La dieta Sukkar, che prende il nome dal suo autore, il gastroenterologo e specialista in scienza dell'alimentazione Samir Sukkar, unisce la dieta mediterranea e quella giapponese, entrambe considerate, benché distanti, utili a favorire una migliore qualità della vita. Diminuiscono infatti il rischio di cancro, le malattie cardiovascolari e favoriscono la longevità. Questo metodo è facile da seguire perché non si elimina nessun tipo di alimento e si devono seguire poche regole per niente restrittive. Se seguita con rigore permette di perdere 4 fino a kg in un mese.

Regole Generali

La quantità di proteine giornaliere deve essere di circa 100-150g al giorno(senza abusare delle uova), bisogna limitare il consumo di carboidrati semplici (in primis lo zucchero) e di grassi e alternare l'olio di oliva a quello di soia. Per il nostro fabbisogno di magnesio e acidi grassi essenziali si devono mangiare circa 20 g di frutta secca oleaginosa, mangiare quotidianamente cereali integrali o tuberi (come le patate) e infine eliminare dolci e bevande zuccherate, preferendo i prodotti integrali a quelli normali.

Bisogna mangiare cinque porzioni di frutta e verdura al giorno per prevenire il cancro e perché i fitonutrienti (che contrastano i radiali liberi) siano sempre presenti, bisogna scegliere la verdura e la frutta di colore diverso a ogni pasto. Il latte, alternato a quello di soia, deve essere bevuto tutti i giorni perchè fonte di calcio e vitamina B.

I pasti

La dieta è divisa in cinque piccoli pasti al giorno (invece di mangiare solo a pranzo e a cena).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute Corretta Alimentazione

La colazione è essenziale e per essere perfetta non dovrebbe mai mancare la frutta fresca, sopratutto quella contenente vitamina C. La dieta Sukkar, permette inoltre di alternare un giorno in cui si può mangiare anche il doppio del solito (ovviamente scegliendo tra i cibi consentiti), a un giorno in cui il regime è ridotto.

I cibi che non devono mancare

Soia: i fitoestrogeni e gli isoflavoni proteggono dal tumore al seno

Verdura a foglia verde: oltre ad essere antiossidanti contengono acido folico

Carciofi: i suoi polifenoli proteggono dal cancro al fegato

Cavoli: tutti i tipi di cavolo, contengono delle molecole anticancro

Erbe aromatiche: gli aromi contengono i terpeni, che sono delle molecole che bloccano i geni oncogeni

Cioccolato fondente: i suoi polifenoli rallentano la degenerazione delle cellule.

Bisogna limitarsi però a mangiarne solo un quadratino (che contiene comunque una dose sufficiente di antiossidanti)

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto