Parliamo di alimentazione: la dieta giusta per lo studente deve contenere i giusti elementi per nutrire il corpo e il cervello. Ormai è appurato, infatti, che una dieta adeguata è fondamentale per chi studia. Alcuni nutrienti sono fondamentali perché il rendimento scolastico sia migliore e perché il cervello sia alimentato a sufficienza, per poter dare buoni risultati scolastici. Innanzitutto è importante non saltare nessun pasto e bere molto; ma quali sono in dettaglio gli step quotidiani della dieta dello studente?

Acqua: è necessario che uno studente (e non solo) beva molta acqua, l'idratazione infatti aiuta la memoria a breve termine, aiuta le capacità verbali e motorie e aiuta a capire la matematica.

Frutta e verdura: la frutta e la verdura contengono vitamine, antiossidanti e sali minerali, tutti elementi importantissimi per le facoltà cognitive e fisiche. Uno studente dovrebbe assumere 5 porzioni di frutta e verdura al giorno.

Le calorie devono essere ripartite nell'arco di tutta la giornata, partendo da una colazione che dia la giusta carica di energia e concludendo con una cena leggera ma con i giusti nutrienti. Per un bambino dai 3 agli 11 anni le calorie giornaliere devono essere dalle 1200 alle 1600, mantenendosi bassi, i ragazzi dagli 11 ai 18 anni dovrebbero assumere dalle 1300 alle 1700 calorie al giorno (sempre restando su valori bassi).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute Corretta Alimentazione

Colazione: la colazione è fondamentale perché si riesca a restare più concentrati durante le lezioni; dev'essere però genuina e leggera: yogurt, fette biscottate, marmellate, cereali e frutta sono un pasto ottimale.

Ricreazione: la ricreazione esiste per far rifocillare gli studenti, che altrimenti non riuscirebbero a sostenere l'intero orario delle lezioni. Vanno bandite però merendine e snack ipercalorici e introdotti panini, crackers e dolci fatti in casa.

Pranzo: il pranzo è il pasto principale, deve quindi essere completo, ma non per questo troppo pesante. Deve contenere carboidrati, proteine e grassi nella giusta proporzione. Perché il cervello resti elastico e lo studente riesca ad avere il giusti nutrienti dall'alimentazione, dovrebbe mangiare carne, uova e formaggio due volte la settimana, il pesce quattro volte, i legumi tre volte.

Merenda: la merenda è un pasto importante perché deve dare allo studente l'energia necessaria per lo studio e le altre attività pomeridiane.

La merenda più adeguata è quella a base di yogurt e frutta, ma va bene anche un gelato, se dopo si deve fare qualcosa che bruci molte calorie, come praticare sport.

Cena: la cena deve essere varia e leggera (se si mangia pesante, si dorme male), sì a minestroni e passati di verdure, al pesce e, una volta la settimana, anche alla pizza.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto