Il mal di mare provoca una condizione di disagio che si manifesta attraverso sintomi di nausea e vomito. Per questo motivo per molte persone diventa una tortura viaggiare per lunghi tragitti in auto o in nave, costrette a percepire per tutta la durata del viaggio una forte sensazione di malessere. Il mal di mare rientra in quei disturbi chiamati chinetosi. Questo accade nel momento in cui il nostro organismo subisce sollecitazioni regolari o irregolari provocate da spostamenti repentini. Che cosa succede nel nostro organismo per mantenere l'equilibrio?

Il corpo deve mantenere il giusto senso dell'equilibrio regolando all'interno del nostro organismo i diversi impulsi inviati dalle diverse parti del corpo al cervello che elabora gli stimoli ricevuti e invia la risposta al sistema nervoso per riportare l'equilibrio nel sistema corporeo. La stimolazione dei diversi impulsi nel corpo è percepita principalmente dall'apparato uditivo, dall'apparato della vista e dai ricettori presenti nelle articolazioni e muscoli. L'apparato vestibolare è responsabile del mantenimento dell'equilibrio.

Esso si trova all'interno dell'orecchio. Questo apparato alla funzione sia di sentire e sia di mantenere il giusto equilibrio nel nostro corpo. Infatti, la sua principale funzione è il mantenimento dell'equilibrio corporeo. L'orecchio interno è composto da un gruppo di sacche e canali che formano il labirinto. Il labirinto è composto dal tessuto membranoso che ricopre quello osseo. Il labirinto membranoso presenta due camere il sacculo e utricolo e tre canali semicircolari.

Questi organi permettono l'equilibrio corporeo e il suo mantenimento.

Il cervello elabora le informazioni che riceve dai vari organi ma, se queste informazioni sono troppo rapide e variano in maniera repentina, il cervello invia risposte mal coordinate che provocano sintomi quali: vertigini, nausea, vomito, sudorazione, debolezza e pallore.

Chi soffre di più il mal di mare?

I soggetti più a rischio di soffrire il mal di mare sono: donne, bambini, chi soffre d'ansia e presenta una forte emotività.

Questa sensazione di malessere può finire immediatamente alla conclusione delle diverse sollecitazioni causate dai repentini movimenti e spostamenti, ma, in alcuni casi può durare anche per qualche ora lo stato di malessere o solo al ricordo dei sintomi provati durante l'esperienza passata.

Rimedi per il mal di mare

Per limitare o eliminare quello stato di malessere provocato dal mal di mare, si può ricorrere all'uso di farmaci che devono essere assunti prima dello sviluppo della sensazione dovuta al mal di mare, altrimenti risulteranno poco efficaci a limitare la condizione di disagio. I farmaci contro il mal di mare possono però provocare degli effetti indesiderati.

Inoltre si consiglia di respirare aria fresca e di stare in un luogo ben arieggiato durante il viaggio che sia privo di fumi o odori particolari. Importante cercare di rilassarsi e distrarsi durante il viaggio al fine di non pensare di soffrire di questo disturbo e essere condizionati negativamente nella buona riuscita di un viaggio.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!