Christopher Charles, scienziato canadese, avrebbe trovato un rimedio naturale davvero originale. Un pesciolino di ferro che, se inserito nei cibi in cottura, fornirebbe il 75% del fabbisogno giornaliero di ferro.

Il "Lucky Iron Fish", questo il nome originale del pesciolino, è stato utilizzato da circa 2.500 persone nei villaggi poveri della Cambogia e nel giro di un anno, metà delle persone sarebbe guarita dall'anemia.

L'anemia è uno dei problemi sanitari tra i più gravi del mondo, colpisce soprattutto bambini e donne giovani. Nei paesi in via di sviluppo questo problema è particolarmente sentito, considerando che ne soffre il 50% della popolazione.

Distribuiti negli ospedali nel mondo circa 9.000 pesciolini di ferro

Quando Chris Charles, Dottorando presso l'università di Guelph, si è recato in Cambogia alla ricerca di possibili soluzioni legate all'anemia, ha pensato ad una soluzione accessibile e pratica in alternativa a medicinali e integratori di ferro molto costosi, comunemente utilizzati nei paesi sviluppati.

La sua soluzione, economica ma strana, non venne però accolta positivamente dalle popolazioni a cui vennero regalate le barrette di ferro. Si era riluttanti all'idea di inserire un oggetto grezzo e poco commestibile, nella cottura del loro cibo abituale.

La soluzione è arrivata grazie alla ricerca che Charles condusse, analizzando la cultura delle persone a cui chiedeva di utilizzare la sua "strana medicina".

Scoprì infatti che i Cambogiani erano un popolo molto superstizioso e culturalmente legato a particolari simbologie. Scoprì infatti che la figura del pesce era considerata da loro un porta fortuna.

Decise allora di dare, alla sua "strana medicina", la forma di un pesce. Ne risultò di conseguenza, l'utilizzo, senza remore da parte della popolazione, del pesciolino all'interno dei cibi, con risultati sulla patologia dell'anemia sorprendenti.



La Lucky Iron Fish Company, dopo i risultati positivi ottenuti in Cambogia ha distribuito circa 9.000 pesciolini di ferro a ospedali e organizzazioni non governative nel paese.

Come si usa il pesciolino porta fortuna

Basterebbe far bollire il pesciolino di ferro nell'acqua di cottura dei cibi per almeno 10 minuti, spiega il dottor Christopher Charles e aggiungere un po' di succo di limone, elemento molto importante che favorisce l'assimilazione del ferro, il sapore dei cibi non subisce alcuna variazione e inoltre il pesce continuerà a rilasciare ferro per diversi anni.



Segui la pagina Scienza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!