Non è un segreto che il fumo di sigarette fa male alla nostra salute. Il fumo compromette il sistema immunitario, diminuisce la densità ossea, danneggia le cellule del sangue, la funzione del cuore, la respirazione. Crea vere e proprie cicatrici sui polmoni fino a causare il cancro. La maggior parte di noi è a conoscenza degli effetti gravi, ma le sigarette portano anche effetti più superficiali come quelli visibili sulla nostra pelle. Proprio grazie a questi ultimi moltissime persone hanno scelto di smettere. Ah, la vanità! Chi poteva immaginare che potesse salvare vite umane?

I dati non sono confortanti, in Italia ci sono ben 11 milioni di fumatori (rapporto ISS 2015)

Ecco quindi alcuni degli "effetti superficiali" ma davvero antiestetici causati dal fumo sulla pelle:

1) Borse sotto gli occhi: la nicotina disturba il ciclo del sonno portando difficoltà ad addormentarsi. Soprattutto se si fuma di prima di andare a letto ben il 17% dei fumatori ha mostrato un sonno più irregolare e tormentato. 

2) Denti gialli: la nicotina macchia i denti (e le dita...).

Si crea una patina gialla davvero antiestetica. Per non parlare dell'alito e dell'odore terribile sui vestiti. Un aiuto è lavarsi i denti in maniera corretta e aggiungere un po' di bicarbonato sullo spazzolino. Meglio comunque affidarsi ad una sbiancatura professionale dal dentista. 

3) Invecchiamento precoce e rughe: si stima che se si fumano 20 sigarette al giorno, la pelle col tempo invecchia di circa 10 anni.

Anche solo pochi giorni dopo l'astinenza da fumo la pelle sarà più luminosa e compatta. Per non parlare delle rughe intorno alla bocca che si insidieranno con meno facilità. 

4) Assottigliamento capelli: le sostanze chimiche tossiche nelle sigarette creano danni ai follicoli piliferi e provoca capelli sottili e un ritmo accelerato per quelli bianchi. E' stato calcolato che il numero di fumatori con capelli bianchi è 4 volte superiore a quello dei non fumatori. 

5) Cicatrici: il fumo restringe i vasi sanguigni, questo quindi limita il flusso di ossigeno nel sangue a viso e corpo.

Per questo le ferite guariscono meno velocemente e le cicatrici e le smagliature rimangano più visibili.

6) Pelle olivastra: come la nicotina ingiallisce i denti così il fumo tende a far perdere colorito alla pelle, rendendola quasi olivastra.

7) Grasso sulla pancia: uno studio condotto nel 2009 ha rilevato che i fumatori avevano più grasso sulla pancia rispetto ai non fumatori, aumentando anche il rischio di diabete.

Tornando ai numeri dell'ultima ricerca dell'Istituto Superiore di Sanità, si è riscontrato un aumento delle fumatrici che dal 15% del 2013 sono salite ad un allarmante 18,9% nel 2014.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto