La novità della studiosa Wiebke Bleidorn dell'Università della California è che ha realizzato la prima ricerca transculturale che studia l'influenza del genere e dell'età sull'autostima. Lo studio ha analizzato un numero mastodontico  di dati di uomini e donne, quasi un milione, provenienti da ben 48 paesi, con un'età compresa tra 16 e 45 anni. I dati sono stati raccolti tra luglio 1999 e dicembre 2009, attraverso il Gosling-Potter Internet Personality Project, e la raccolta consisteva in dati anagrafici insieme alla compilazione di un test sull'autostima.

Pubblicità
Pubblicità

Lo studio dell'autostima

L'autostima come la valutazione di un individuo sul proprio valore come persona, è uno de più popolari argomenti della ricerca in ambito sociale. Negli ultimi decenni esistono tantissimi studi sulla relazione tra il genere, l'età e l'autostima, che però sono stati svolti su campioni di paesi occidentali e con un buon livello di sviluppo sociale, economico e culturale. La letteratura scientifica ha evidenziato sul tema due aspetti:

  • gli uomini tendono ad avere più autostima rispetto alle donne
  • sia negli uomini che nelle donne l'autostima aumenta con l'età

Nuove implicazioni

I risultati hanno confermato le ricerche precedenti, con due nuove implicazioni: le differenze di autostima non sono peculiari delle civiltà occidentali e potrebbero essere motivate, almeno in parte, da meccanismi universali.

Non perdere le ultime notizie!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa di più oppure scopri qui tutti i Canali. Ti terremo aggiornato sulle novità che non puoi perderti!
Salute Scienza

Nonostante questi risultati, analizzando i dati per grandi aree geografiche si è visto che in nazioni sviluppate, individualiste, prospere, egualitari e con maggiore parità di genere c'erano divari maggiori dell'autostima, rispetto a paesi più poveri o in via di sviluppo, collettivisti, con maggiore disuguaglianza di genere. Questo è probabilmente il risultato di specifiche influenze culturali che guidano lo sviluppo di autostima in uomini e donne. Ad esempio, rispetto ai campioni del Nord America, il divario di genere in assoluto era più piccolo per molti campioni dell'Asia orientale, ma più grande in molti campioni dell'America centrale e America del Sud.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto