Gli effetti negativi del fumo sulla nostra Salute sono ben conosciuti e documentati, tuttavia i meccanismi genetici che legano il fumo di sigaretta allo sviluppo di tumori rimane ancora da scoprire. Un notevole passo in avanti è stato fatto da uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista Science. Alcuni ricercatori hanno scoperto che il fumo di venti sigarette al giorno può provocare in un anno 150 mutazioni genetiche a danno delle cellule dei polmoni.

20sigaretteal giorno, sei milioni di morti

Queste sono le cifre riportate dall'Organizzazione Mondiale della Sanità: ogni anno muoiono 6 milioni di persone a causa di tumori provocati dalle sigarette e dal fumo in generale. La stima prevede numeri allarmanti anche per il futuro, nonostante le politiche contro questa abitudine dannosa intraprese da molti governi nel mondo. Sempre secondo l'OMS, se il trend sul fumo rimanesse invariato, entro la fine del secolo il numero totale di morti a causa delle sigarette raggiungerà il miliardo.

Fumare e star bene è una illusione: i tabagisti muoiono 10 anni prima

Lesigarette causanocentinaia di mutazioni genetiche

Un team di ricercatori del Wellcome Trust Sanger Institute, del King's College di Londra e del Los Alamos National Laboratory del New Mexico negli Stati Uniti, ha studiato il DNA di oltre 5.000 pazienti affetti da diversi tipi di tumore, la metà dei quali fumatori. Gli studi comparativi sul DNA dei fumatori e quello dei non fumatori colpiti da cancro ha permesso di individuare le mutazioni genetiche a carico dei vari organi colpiti e stabilire quante e quali siano quelle provocate dalle sigarette e dal fumo di tabacco.

I risultati erano parzialmente attesi, ma si sono rivelati sorprendenti per il numero di mutazioni scoperte e per l'estensione dei danni provocati dal fumo. Venti sigarette al giorno per un anno causano in media 150 mutazioni genetiche a carico delle cellule dei polmoni. Ma i polmoni non sono gli unici organi ad essere colpiti dal fumo.

Le sigarette non colpiscono solo i polmoni

Lo studio ha infatti evidenziato come siano oltre 17 i tipi di tumore provocati dal fumo di sigaretta e come in particolare le mutazioni genetiche provocate dal tabacco possano colpire organi diversi.

In particolare un pacchetto di sigarette al giorno provocherebbe:

  • 97 mutazioni genetiche nella laringe
  • 39 mutazioni genetiche nella faringe
  • 23 mutazioni genetiche nella bocca
  • 18 mutazioni genetiche nella vescica
  • 9 mutazioni genetiche nel fegato

Lo studio ha sottolineato la capacità del fumo di sigaretta di provocare un elevato numero di mutazioni genetiche a carico di vari organi e questo spiegherebbe l'elevato rischio di sviluppare un tumore al quale andrebbero incontro i fumatori. Il cancro infatti è causato da mutazioni a carico del DNA delle cellule e più mutazioni avvengono in una determinata parte del corpo, più alto diventa il rischio di sviluppare un tumore.

Come le sigarette provocano il cancro

I ricercatori sono anche stati in grado di distinguere un effetto diretto degli agenti cancerogeni delle sigarette sulle cellule da uno indiretto. Nel primo caso le cellule degli organi esposti al fumo verrebbero attaccate direttamente e subirebbero delle mutazioni evidenti. Ma gli agenti cancerogeni provocherebbero danni anchenegli organi non direttamente esposti al fumo accelerando un orologio interno alle cellule che attiverebbe prematuramente le mutazioni.Per smettere di fumare, i medici britannici consigliano la e-cig

I risultati di questo studio non solo rimarcano la dannosità delle sigarette per la salute e ne specificano i meccanismi genetici, ma aprono nuove frontiere per lo studio dei meccanismi che consentono a molti altri fattori di rischio come l'obesità di provocare delle mutazioni genetiche e favorire lo sviluppo di tumori.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!