La scienza lo dice da anni: il benessere del corpo dipende dal nostro cervello. Di recente è stata promossa un'indagine che ha evidenziato come molti italiani non riconoscano nel cervello il regista dello stato psico fisico di tutto l'organismo.

La terza edizione progetto cura del cervello e patologie neurologiche

Di recente è stata promossa un'indagine nell'ambito dell'iniziativa Brainzone, volta a sensibilizzare le persone sulla cura e l'allenamento del cervello. L'indagine ha rilevato dati molto interessanti: solo metà del campione preso in esame ha dichiarato di aver letto libri o essersi dedicato a esercizi di enigmistica nell'ultima settimana.

Pubblicità

Si sono prese in esame persone con un'età superiore ai 55 e in età pensionabile. La maggioranza di coloro che si sono sottoposti allo studio riconosce il ruolo del riposo e della lettura per salvaguardare la mente. Il 43% pensa che l'alimentazione abbia un ruolo fondamentale nella cura del cervello e nella prevenzione di patologie neurologiche. Il 30% afferma l'importanza di tecniche di rilassamento e meditazione, della riduzione delle ore passate davanti a schermi tv, tablet, cellulari.

Sondaggio Swg

Un sondaggio Swg per conto di Novartis ha evidenziato che oltre il 60% degli intervistati ammette di fare attività fisica per mantenersi in forma; la restante parte delle persone intervistate afferma di dedicarsi alla cura e all'allenamento del cervello.

L'enigmistica e il sudoku viene praticato da circa il 24% degli intervistati, mentre solo l'8% va al teatro, visita musei e si dedica a ad attività culturali. L'allenamento della mente è meno preferita rispetto a quella del corpo.

Perché il cervello va allenato

Il cervello è un alleato fondamentale per la nostra salute; le funzioni e le capacità cognitive devono essere difese attraverso una serie di azioni, volte a salvaguardare l'efficienza intellettiva. Allenare il cervello non è difficile. Il sondaggio Swg ha evidenziato che la maggior parte delle persone cura il proprio corpo attraverso l'allenamento fisico, senza però dare spazio e tempo alla cura e all'allenamento della mente.

Pubblicità

Ciò che molti ignorano è che è proprio il cervello a regolare le funzioni dell'organismo; infatti, studi autorevoli dimostrano che il cervello regola la pressione sanguigna e il battito cardiaco, ma ha anche grande influenza su umore, stati psico fisici in generale. Per tutelare le facoltà mentali e tenere attivo il cervello è fondamentale dedicarsi alla lettura, all'enigmistica e a tutte quelle attività che prevedono un esercizio della mente.