Con la bella stagione aumenta esponenzialmente la ricerca di diete miracolose, con la speranza di poter recuperare l'insieme delle abbuffate invernali. Moltissime persone sono convinte di poter riuscire nell'intento, così, grazie all'aiuto del web, si tuffano a capofitto nelle più variegate forme di dieta, pensando anche di aver ottenuto realmente risultati.

Il problema è che la maggior parte di queste diete porta principalmente a una restrizione dei carboidrati, con svuotamento delle riserve, e con esse, anche di liquidi.

Rapidamente si noterà infatti la diminuzione del peso di circa 2-3 Kg, con la convinzione assoluta di aver perso il grasso a cui si puntava, ma la realtà è che alla prima abbuffata, alla prima pizza, ricca di carboidrati e sale, e con aggiunta di acqua (per dissetarsi dopo il sale assunto), riprenderemo tutto e torneremo come prima.

L'assenza di perdita di peso può diventare un problema psicologico

Dopo aver riscontrato quanto detto, il soggetto tenderà a evitare, quindi, questi "sgarri". Cercherà di privarsi il più possibile di alimenti altamente calorici o ricchi di carboidrati, per un quantitativo di tempo abbastanza lungo da poter finire l'estate con più serenità. Ma parliamo seriamente di serenità? Privarsi delle voglie, per paura dell'effetto yo-yo, con il pensiero fisso del cibo, e magari rifiutare di prendere qualsiasi cosa quando si esce con gli amici al bar o nei locali, può diventare un circolo vizioso da cui poi risulterà realmente difficile uscire.

Cosa bisogna fare per evitare tutto ciò? Cercare innanzitutto di non farlo diventare un problema psicologico.

Purtroppo non si può dimagrire più di tanto in poco tempo, quindi non resta che mettersi in testa di farsi trovare più preparati l'anno successivo. Non rinunciate al mare, in quanto è sempre più diffusa la carenza di vitamina D, dovuta a una scarsa esposizione ai raggi solari.

Non rinunciate nemmeno alla compagnia e alla serenità: una pizza vi farà prendere un kg il giorno dopo, ma, così come per le diete "rapide", è principalmente dovuto ai liquidi accumulati: andranno via nei giorni seguenti, molto rapidamente.

Quindi non rinunciate a un gelato o a una pizza, ma al contempo non esagerate.

Aiutarsi con l'attività fisica

Godetevi quindi le giornate, ma cominciate a fare qualcosa che possa seriamente aiutarvi a dimagrire: siamo un un popolo altamente sedentario, basterebbe camminare un po' di più (ormai per monitorare i passi esistono da tempo i contapassi come braccialetti o le app sugli smartphone) e andare in palestra, sia per corsi di aerobica (zumba, step, ecc.), sia in sala pesi, che vi aiuterà ad attivare maggiormente il vostro apparato locomotore, abituandolo all'attività fisica, evitando la sarcopenia (muscolatura insufficiente) e facendovi dimagrire, consumando calorie in maniera costante durante la settimana.

"Ma non ho il tempo di andare in palestra", questa frase l'abbiamo pronunciata un po' tutti nella vita. Ma basta andare in palestra un'ora al giorno per tre giorni a settimana. È proprio questo il "segreto": non ci sono segreti, sta tutto nell'impegno e nella costanza di fare un qualcosa che in passato era naturale, ovvero muoversi di più e mangiare alimenti semplici, e senza esagerare (anche se in passato era dovuto alla scarsità di cibo), concedendosi talvolta alcuni alimenti più sfiziosi in compagnia.

Basta un piccolo sforzo quotidiano per poter cambiare a lungo termine, con vantaggi dal punto di vista della Salute che ci porteremo a vita.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!