Proprio così: dopo il clamoroso addio, ai giochi di Londra il 4 Agosto del 2012, in cui aveva conquistato l'ennesimo successo con l'oro ottenuto nella 4x100 mista, sembrava che la sua carriera si fosse conclusa. Phelps aveva lasciato il mondo delle competizioni agonistiche per dedicarsi alla sua fondazione benefica e a fare esperienza con gli sponsor.

Ma si sa, il primo e grande amore non si scorda mai e così il nuotatore statunitense più forte di tutti i tempi, si è lasciato tentare e ha ripreso gli allenamenti.

Pubblicità
Pubblicità

Precisamente 6 mesi fa, quando si è iscritto al controllo antidoping dell'Usada, si è sottoposto agli esami del caso ed ha iniziato ad allenarsi con un ritmo incalzante, 5 giorni a settimana. E ora è pronto e vedremo il suo ritorno in vasca dal 24 al 26 Aprile al meeting dello Skyline Acquatic Center di Mesa, in Arizona. Al meeting è prevista la partecipazione anche della campionessa Katie Ledecky e del rivale di sempre Ryan Lochte.

Pubblicità

Questo inaspettato ritorno ha fatto scoppiare in tutto in mondo delle insistenti voci su un suo possibile ritorno per le prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016. Sarà vero? Nessuna conferma ufficiale, non ci aspetta che osservare la forma fisica di Phelps al meeting in Arizona. Quel che è certo è che un suo possibile ritorno non farà molto piacere ai suoi avversari storici, "lo squalo di Baltimora" è infatti considerato il nuotatore più forte al mondo.

Per citare alcuni numeri: ha conquistato nella sua carriera 22 medaglie olimpiche di cui 18 ori, raggiungendo un altro primato all' Olimpiade di Pechino in cui ha ottenuto 8 ori di fila in una stessa edizione dei giochi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto