Per chi paga entro il 28 febbraio le cartelle esattoriali di #Equitalia non sono previsti interessi e sanzioni: questo secondo la legge di Stabilità 2014. Per chi decide di estinguere i propri debiti con Equitalia, infatti, la Legge di Stabilità ha previsto un pagamento agevolato che permetta di pagare tutti gli importi a ruolo di enti territoriali, uffici statali e agenzie fiscali, che siano stati affidati agli agenti di riscossione entro il 31 ottobre 2013. 

Per poter accedere alla procedura di rottamazione delle cartelle esattoriali di Equitalia ci si deve innanzitutto recare allo sportello di Equitalia per prendere visione di quali importi sono stati iscritti a ruolo.

Attraverso la documentazione che verrà rilasciata sarà possibile vedere quali di questi importi sono soggetti alla sanatoria prevista dalla Legge di Stabilità 2014. Si dovranno quindi calcolare le somme dovute, sottraendo gli interessi per il ritardo e quelli di mora.

E' possibile comunque chiedere assistenza allo stesso sportello di Equitalia dove l'addetto comunicherà con precisione quale sarà l'importo da pagare. Il pagamento deve avvenire in un'unica soluzione entro il 28 febbraio 2014. Il pagamento va effettuato al concessionario della riscossione (Equitalia appunto), ma sulle modalità di tale pagamento nelle Legge di Stabilità non è specificato nulla al momento. In questo modo si eviteranno sanzioni e interessi di mora, ma non sarà possibile dilazionare i pagamenti degli importi dovuti all'agente di riscossione.

I migliori video del giorno