In questo spazio dedicato all’#Irpef 2014, cercheremo di semplificare il quadro delle possibili detrazioni sulle assicurazioni, sui mobili e sugli elettrodomestici, previste in occasione della dichiarazione dei redditi 2013. Ricordando le informazioni riguardanti altre spese da considerare per le altre detrazioni previste dal modello 730.

IRPEF 2014: detrazioni per assicurazioni

L’Irpef prevede che alcune tipologie di assicurazioni possono essere portate in detrazione, si tratta quindi di:

  • Assicurazioni sulla vita e infortuni, quando queste siano state rinnovate prima del 31/12/ 2000 e se la durata è di almeno 5 anni. Le polizze fatte dal primo gennaio 2001 rientrano nelle detrazioni solo se prevedono il caso di morte o invalidità permanente, tale da procurare l’impossibilità di essere autosufficienti.

I questi casi è possibile ottenere detrazioni del 19% fino ad un massimo di:

  • euro 630, per il 2013
  • euro 1.291,14 se le polizze prevedono un’invalidità permanente che porta alla non autosufficienza

Per le assicurazioni RCA è possibile portare in detrazione solo la quota prevista per il servizio sanitario nazionale, che essendo stata prevista nella misura di 40 euro, taglia fuori da ogni possibilità di detrazione la stragrande maggioranza degli automobilisti, divenendo quasi impossibile da detrarre.

IRPEF 2014: detrazioni per mobili ed elettrodomestici

Per ottenere questo tipo di detrazione in occasione del calcolo dell’IRPEF 2014, è necessario che ci siano state delle ristrutturazioni edilizie, antecedenti all’acquisto dei mobili ed elettrodomestici, le quali abbiano riguardato la realizzazione di scale interne, sostituzione di infissi, apertura di porte e finestre e l’ampliamento dei servizi igienici. Le spese per mobili ed elettrodomestici arrivano a produrre una detrazione del 50% fino ad un massimo di euro 10.000, cumulabili con quelle fatte per la ristrutturazione. Le detrazioni, inoltre riguardano una sola unità, per cui su più immobili sono possibili più detrazioni. La spesa sostenuta può riguardare:

  • divani
  • poltrone
  • cassettiere e comodini
  • dispositivi per l’illuminazione degli ambienti.

Inoltre, gli elettrodomestici almeno di tipo classe A+, come:

  • frigoriferi forni a microonde
  • piastre elettriche e altro
  • compresi anche i forni di classe A.

Ricordiamo, infine, che i pagamenti validi ai fini della detrazione IRPEF sono soltanto quelli effettuati mediante bonifico bancario o postale, completi di codici fiscali e partita iva dei soggetti interessati. La suddetta detrazione, inoltre, può essere goduta in dieci rate.

I migliori video del giorno

#polizze assicurative #Detrazioni fiscali