Siamo oramai agli sgoccioli, il 16 ottobre è la data di scadenza per il pagamento della Tasi 2014 a Bari, Catania, Messina e in tutti i comuni che hanno emanato le delibere in tempo. In questo articolo faremo il punto sul calcolo, le aliquote e le detrazioni da applicare e daremo le informazioni utili riguardanti il pagamento. Ricordiamo, inoltre, che il 16 ottobre si pagherà l'acconto, pari circa alla metà dell'intero imponibile della Tasi, mentre la seconda rata dovrà essere risolta entro il 16 dicembre. Daremo anche alcuni indicazioni circa il calcolo manuale e online, ma il nostro suggerimento resta quello di fare riferimento, qualora non si sia realmente esperti di fiscalità, a un professionista abilitato o CAF per le conferme.

Aliquote Tasi 2014 Bari, Catania e Messina: le informazioni utili sulle detrazioni

Ecco cosa è stato deciso per le detrazioni e l'aliquota Tasi 2014 a Bari:

  • l'aliquota è stata decisa al 3,3 per mille (il massimo consentito dalla legge)
  • le detrazioni saranno le seguenti: esenzione totale per i redditi ISEE entro i 10mila euro; dai 10mila ai 15mila euro di reddito ISEE, detrazione fissa di 100 euro al di là della categoria dell'immobile

Ecco cosa è stato deciso per le detrazioni e l'aliquota Tasi 2014 a Catania:

  • l'aliquota è stata decisa al 3,3 per mille (il massimo consentito dalla legge)
  • le detrazioni saranno le seguenti: esenzione totale per gli immobili di categoria catastale A/4, A/5, A/6; per gli immobili di categoria A/2 e A/3, detrazione fissa di 50 euro

Ecco cosa è stato deciso per le detrazioni e l'aliquota Tasi 2014 a Messina:

  • l'aliquota è stata decisa al 3,3 per mille (il massimo consentito dalla legge)
  • le detrazioni saranno le seguenti: detrazione fino a totale concorrenza dell'imposta per gli immobili di categoria catastale A/5 o con rendite al di sotto dei 100 euro; per le rendite tra i 101 e i 200 euro, la detrazione sarà del 50% dell'imponibile; per le rendite comprese tra 201 e 250 euro, la detrazione sarà del 30% dell'imponibile; per le rendite comprese tra 251 e 300 euro, la detrazione sarà del 15%

Calcolo Tasi 2014 Bari, Catania e Messina: le info utili in vista del pagamento

Possiamo immediatamente suggerire in vista del calcolo Tasi 2014 a Bari, Catania e Messina la consultazione di alcuni software online che permettono di effettuare il calcolo con grande semplicità, il nostro consiglio è quello di connettersi al sito de IlSole24Ore, il quotidiano di Confindustria.

I migliori video del giorno

Se vi volete cimentare con il calcolo manuale, si tratta in realtà di procedure piuttosto semplici anche per chi non è eccessivamente esperto di materia fiscale:

  • in primo luogo bisogna procedere alla rivalutazione della rendita catastale del proprio immobile mediante la moltiplicazione del valore per il coefficiente di 1,05
  • in secondo luogo bisogna procedere alla moltiplicazione del risultato ottenuto per il coefficiente di 160
  • in terzo luogo bisogna applicare l'aliquota Tasi di Bari, Catania e Messina (dunque: 3,3 per mille)
  • poi bisogna sottrarre alla cifra ottenuta le detrazioni (sia che si tratti di un coefficiente in euro sia che si tratti di una percentuale come nel caso di Messina)
  • infine, bisogna dividere il valore ottenuto per due: la prima sarà l'acconto del 16 ottobre, la seconda sarà quello del 16 dicembre