Manca poco alla scadenza del pagamento Tasi 2014 prevista per il 16 ottobre. Il pagamento Tasi 2014 si articola in due acconti il primo previsto entro ottobre e il secondo previsto entro il 16 dicembre. La quota varia a seconda del comune di appartenenza. La Tasi 2014 deve essere pagata da proprietari di immobili, da società e da coloro che sono in affitto con un contratto che supera i 6 mesi di locazione.

Tasi 2014: calcolo, detrazioni, modello F24

La Tasi 2014 è autoliquidazione quindi a differenza della Tari deve essere calcolata dai cittadini. Il calcolo Tasi 2014 può essere compilato manualmente oppure online, avvalendosi di procedenti automatici.

Il sito che vi consigliamo per il calcolo è amministrazionicomunali.it. Qui la procedura è molto easy: dovrete semplicemente inserire i dati richiesti, tenendo presente l'aliquota comunale. Dato essenziale per compilare il modello F24.

Le detrazioni Tasi 2014 sono due: per rendita catastale e per figli a carico. Nel primo caso il contribuente proprietario di immobile in caso di determinate circostanze stabilite dal comune può pagare una quota inferiore rispetto a quella stabilita. Nel secondo caso la riduzione totale dell'imposta è dovuta a figli a carico con età inferiore ai 26 anni e che abitano nell'immobile. Il pagamento della Tasi 2014 può essere effettuato o tramite bollettino postale o con il modello F24. Nel secondo caso l'F24 può essere pagato o tramite gli appositi servizi telematici oppure presso un ufficio postale. Nel modello dovranno essere indicati i codici tributo a seconda dell'immobile che sono i seguenti:

  • 3958 per abitazione principale
  • 3959 per fabbricati rurali

  • 3960 aree fabbricali
  • 3961 altri fabbricati

Per scaricare il modello F24 al fine del pagamento Tasi 2014 collegarsi sul sito dell' Agenzia delle Entrate.

Tasi 2014: casi di detrazione Milano, Roma e Napoli

Per Milano e Roma la delibera comunale ha stabilito un'aliquota minima e più precisamente del 2,5 per mille.

I migliori video del giorno

Per Roma anche se l'aliquota è minima non sono previste detrazioni per figli a carico.

Le detrazioni Tasi 2014 previste per Roma sono di:

  • 110 euro per immobili con rendita fino a 450 euro
  • 60 euro per immobili con rendita da 451 a 650 euro
  • 30 euro per immobili da 651 fino a 1500 euro

Le detrazioni Tasi 2014 per Milano sono differenti da Roma. Se Roma non prevede detrazioni per figli a carico, per la città milanese sono previste riduzioni di 20 euro per figlio purché abbia un'età massima di 26 anni e abiti nell'immobile soggetto al pagamento. Le detrazioni per figlio a carico possono raggiungere un massimo di 60 euro. Per quanto riguarda le detrazioni Tasi 2014 per rendita catastale queste variano da 24 a 115 euro e più precisamente: per rendite catastali comprese tra 600 e 700 euro e fino a 300 euro.

Per quanto riguarda le detrazioni Tasi 2014 Napoli sono previste per sola rendita catastale e più precisamente:

  • 150 euro per immobili con rendita catastale inferiore a 300 euro
  • 100 euro per immobili con rendite catastali superiori ai 300 euro