Si avvicina la scadenza per il pagamento della Tasi 2014 a Roma, Milano e Napoli, ma come si calcola la Tasi, come si paga ed entro quando? Partiamo dalle scadenze della tassa sui servizi indivisibili: nei tre grandi comuni italiani in oggetto la prima rata o rata d'acconto va versata entro il 16 ottobre 2014. Quando si paga la Tasi per quanto concerne il saldo, invece? In tal caso, a Roma, Milano e Napoli, come nel resto d'Italia, la seconda rata della tassa ha scadenza fissata al 16 dicembre 2014 (stesso giorno della scadenza della seconda rata dell'Imu 2014). Passiamo ora a vedere come si paga la Tasi e come si calcola l'importo dovuto.

Calcolo Tasi 2014 a Roma, Milano e Napoli: come conoscere l'importo della tassa e come pagare

Per calcolare la Tasi per il comune di Roma, il comune di Milano o quello di Napoli, vi sono principalmente due modalità: i software gratuiti per il calcolo disponibili sul web e il calcolo fai da te.

Noi suggeriamo di combinare le due cose, calcolando la Tasi 2014 passo dopo passo per poi ricontrollare il tutto attraverso uno degli strumenti gratuiti disponibili in rete. Per scoprire l'importo da pagare per l'anno in corso on line consigliamo di usare strumenti come quelli messi a disposizione sul portale Riscotel, sul sito de Il Sole24Ore o su quello di Amministrazioni Comunali. Per il calcolo passo passo della tassa rimandiamo invece alla nostra precedente guida al calcolo della Tasi.

Come si paga la Tasi a Roma, Milano, Napoli e nel resto d'Italia? Si può provvedere al versamento dell'importo dovuto per il tributo tramite modello F24, bollettino postale oppure home banking.

Tasi 2014 a Roma, Milano e Napoli, aliquote, detrazioni e inquilini

Per esser certi di calcolare bene la Tasi 2014 per Roma, Milano e Napoli le aliquote, le detrazioni e le quote inquilini decise dai comuni risultano fondamentali.

I migliori video del giorno

L'aliquota Tasi a Roma e Milano, sulla prima casa, è pari al 2,5 per mille, mentre a Napoli la Tasi ha aliquota al 3,3 per mille. Nel comune di Roma la Tasi presenta le detrazioni che seguono:

  • 110 euro per immobili con rendita catastale fino a 450 euro
  • 60 euro per rendite catastali da 450 a 650 euro
  • 30 euro per rendite catastali tra 650 e 1500 euro.

Nel comune di Milano le detrazioni Tasi 2014 sono strutturate come segue:

  • Detrazioni di 115 euro per rendita catastale fino a 300 euro
  • Detrazione di 112 euro per rendite fino a 350,99 euro
  • Detrazione di 99 euro per rendite fino a 400,99 euro
  • Di 87 euro per rendite tra 401 e 450,99 euro
  • Di 74 euro per rendite comprese tra 451 e 500,99 euro
  • Di 61 euro per rendite tra 501 e 550,99 euro
  • Di 49 euro per rendite tra 551 e 600,99 euro
  • Di 24 euro per rendite tra 601 e 700 euro.
Nel comune di Napoli la Tasi 2014 ha detrazioni, invece, pari a 150 euro per gli immobili con rendite catastali fino a 300 euro e pari a 100 euro per immobili con rendita superiore ai 300 euro. Segnaliamo inoltre che nel comune di Roma gli inquilini pagano la Tasi 2014 al 20%, mentre gli inquilini a Milano pagano la Tasi per il 10%