Novità in vista per il pin dell'agenzia delle entrate, dal 15 aprile è possibile visualizzare il 730 precompilato online dopo aver effettuato il primo accesso. L'innovazione riguarda oltre 20 milioni di contribuenti che entro luglio 2015 dovranno scegliere se confermare il 730 sul sito dell'Agenzia delle Entrate, affidarsi ad un caf o al commercialista per concludere la pratica. Il primo passo è visualizzare e stampare il modello 730 precompilato dal sistema informatizzato. Dal 1 maggio 2015, inoltre sarà possibile implementare la dichiarazione con le ricevute non comprese. Per prima cosa occorre effettuare il primo accesso, ecco come.

L'accesso al 730 precompilato con il pin.

Per accedere al modello, basta andare sul sito dell'Agenzia delle Entrate ed immettere in alto a destra: nome utente (codice fiscale) e password (fornita col pin).

Fatto ciò, cliccare sul pulsante al centro del menu 'Cosa devi fare', dalla lista che appare andare su 'Dichiarare', questa volta dalle voci che compaiono cliccare su ' Dichiarazione dei redditi delle persone fisiche', ed infine '730/2015'. 

I passaggi fondamentali d'ora in poi sono due:

  1. Dal menu che compare sulla sinistra andare in 'Il 730 precompilato'.
  2. Ora tra i link correlati sulla destra del monitor, fare click su 'Accedi al 730 precompilato'

Ci siamo, compare la schermata del servizio 'fisconline' e se richiesto immettere nuovamente nome utente e password (quelli di sempre). 

Il modello 730 precompilato direttamente online l'accesso.

Una volta entrati nell'area riservata ci si troverà di fronte ad alcuni riquadri, per scaricare e stampare il modello basta fare click sulla voce 'Salva il 730' e scegliere di stamparlo o di visualizzarlo solamente.

I migliori video del giorno

Al centro della pagina è disponibile anche un calcolo parziale in base alle informazioni inserite automaticamente nel modello, se compare 'importo a debito' vuol dire che quello è l'importo che spetta al contribuente (sempre provvisoriamente).

Invece qualora comparisse la scritta 'importo a debito' vorrebbe dire che occorre restituire all'Agenzia quella cifra, ma per effettuare il calcolo definitivo bisogna sempre cumulare tutte le ricevute di rimborso e inviare il 730 modificato, operazione possibile a tutti dal 1 maggio 2015.