Con un comunicato stampa pubblicato il 25/10/2017 sul proprio sito istituzionale, l'INPS ha reso noto che è stata raggiunta un'importante intesa tra l'ente previdenziale e la Consulta Nazionale dei #CAF in merito all'elaborazione delle #DSU (Dichiarazione Sostitutive Uniche).

Come si legge nel comunicato stesso, a conclusione dell'incontro bilaterale, avvenuto il 20 ottobre, le parti sono riuscite a "trovare un accordo per garantire agli utenti la possibilità, fino a fine anno, di rivolgersi gratuitamente ai CAF per la compilazione delle DSU", documento che, si ricorda, risulta fondamentale ai fini del calcolo dell'#isee (Indicatore di Situazione Economica Equivalente).

Modello DSU: definizione e funzione

La gratuità dell'elaborazione della DSU rappresenta una buona notizia, considerando la sua importante funzione.

La dichiarazione Sostitutiva Unica, infatti, rappresenta il modello al cui interno sono presenti le informazioni fondamentali per descrivere la situazione economica del nucleo familiare, dato questo necessario ai fini del calcolo dell'indicatore ISEE.

I dati contenuti all'interno del modello sono di vario genere e possono essere divisi in diverse categorie:

  • Informazioni di carattere anagrafico relative al richiedente ed al suo nucleo familiare;
  • dati volti a descrivere la situazione reddituale;
  • dati inerenti lo stato patrimoniale, sia mobiliare che immobiliare.

Si ricorda che la DSU compilata va presentata, come previsto dalle apposite istruzioni, all’Ente che fornisce la prestazione sociale agevolata da richiedere o, eventualmente, al Comune, ad un Centro di Assistenza Fiscale o alla sede INPS competente per territorio (in tale ipotesi, la consegna può essere effettuata anche telematicamente sul sito dell'ente previdenziale).

I migliori video del giorno

L'ente previdenziale, ricevuta la dichiarazione, provvederà ad esaminarla ed a rilasciare al richiedente l'attestazione ISEE entro 10 giorni lavorativi dalla presentazione del modello.

L'importanza dell'ISEE per l'accesso alle prestazioni agevolate

Vale la pena ricordare che il calcolo del parametro ISEE è di fondamentale importanza in tema di accesso alle prestazioni agevolate; la possibilità di poter usufruire di servizi di pubblica utilità a condizioni più vantaggiose (ad esempio: riduzione del costo delle bollette della luce o del gas) è strettamente legata alla situazione economica della famiglia misurata proprio alla luce di quanto risulta dall'attestazione ISEE rilasciata dall'INPS a seguito della presentazione della DSU (oltre che al possesso di altri requisiti di natura soggettiva).

Non sorprende dunque l'importanza data dall'ente previdenziale alla DSU ed all'ISEE; a tal proposito, l'INPS [VIDEO] si è impegnata, come si legge nel comunicato stampa sopra citato, "ad assicurare, per l’anno 2017, ulteriori quattro milioni di euro sull'attività ISEE".