Secondo il Prof. Stephen Hawking, se gli alieni arrivassero sulla Terra ci colonizzerebbero, mettendoci in una situazione simile a quella dei nativi americani, quando Cristoforo Colombo attraccò sulle loro coste. Il caro e pacifico E.T. sembra essere un lontano miraggio. L'evoluzione della nostra intelligenza è giustificata solo da un forte istinto di sopravvivenza, stimolato da condizioni ostili esterne, per questo motivo l'aumentare dell'intelligenza sembra dover per forzaandare di pari passo con quella della competizione e dell'aggressività.

La teoria

Il fisico Stephen Hawking, in base alle recenti scoperte, ha affermato "Se degli alieni tecnologicamente avanzati diventassero nomadi, probabilmente cercherebbero di colonizzare e conquistare qualunque pianeta possano raggiungere".

Secondo Hawkingè ovvio che la vita extraterrestre esista, ma è meno ovvio che si siano venute a creare su un dato pianeta, le condizioni adatte per far diventare queste forme di vita intelligenti e soprattutto pacifiche. Il celebre astrofisico teorizza questo, partendo dall'analisi della popolazione terrestre, l'intelligenza sembra andare di pari passo con l'ostilità.

Evoluzione

Nessuno è fin ora riuscito a capire come gli umani siano riusciti a diventare così intelligenti. Quello che è certo è che il cervello degli ominidi cominciò ad espandersi 2 milioni di anni fa, mentre 100.000 mila anni fa l'uomo cominciò a inventare il linguaggio dal nulla e da più di 40.000 mila anni l'arte, tutto questo è accaduto senza un'apparente giustificazione.

Gli umani sembrano avere una capacità congenita nel riuscire a pensare fuori dagli schemi, cosa apparentemente inspiegabile.

Cervello alieno

Gli alieni avrebbero un cervello energicamente dispendioso come il nostro? Che ha bisogno di un alto apporto energetico per funzionare? Il Prof. Mark Flinntrova questa domanda difficile da rispondere, ma qualunque sia la base su cui funziona, più o meno efficiente, se gli alieni riuscissero ad inviare razzi nello spazio capaci di raggiungere pianeti più o meno lontani, di sicuro un'intelligenza che va oltre la mera sopravvivenza l'hanno sviluppata.

Ma perché siamo così aggressivi? Differentemente da altre specie animali, la nostra intelligenza si basa inspiegabilmente sulla competizione, per sopravvivere dobbiamo essere sempre i migliori, mentre, altri mammiferi, come i delfini, basano la loro sopravvivenza sul branco, per questo motivo la nostra intelligenza si sarebbe evoluta in modo tale da farci diventare incredibilmente aggressivi.

Segui la pagina Scienza
Segui
Segui la pagina UFO
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!