L'enciclopedia collaborativa online più conosciuta al mondo compie 15 anni. Wikipedia fu fondata il 15 gennaio 2001 da Jimmy Wales, uno dei tanti imprenditori di Internet dell'epoca. Jimmy Wales, prima di realizzare questo magnifico progetto, realizzò nel 2000 Nupedia, una sorte di enciclopedia inglese che prevedeva la collaborazione gratuita ai contenuti di accademici volontari. Questo progetto, chiuso solo tre anni dopo per insufficienti contributi di qualità, aprì le porte a quella che diventerà poi Wikipedia.

Pubblicità

Questa enciclopedia che permette a chiunque di editare o modificare voci, rappresentata l'impegno collettivo e la dedizione alla causa di migliaia di volontari che partecipano anche in altri progetti di scrittura collaborativa. Scrivere in questa piattaforma significa rappresentare non solo tutte le voci in modo equo ed imparziale, ma presentare di tutti i punti di vista di una questione. Questo progetto di condivisione di informazione è molto di più di un dizionario o una semplice enciclopedia: è un forum di discussione di idee e voci oggettive e neutrali.

Wikipedia, Wales: "La conoscenza non proviene dall'alto. E' orizzontale"

Nel giorno del compleanno della sua fantastica creatura, Jimmy Wales ci spiega così l'essenza della sua creazione: "Wikipedia ci ha aiutato a pensare come la conoscenza può essere raccolta e condivisa, ribaltando il concetto che possa arrivare esclusivamente dall'alto". Il sapere e la condivisione dei contenuti rappresentano quindi il futuro, un viaggio verso un mondo più tecnologico ed ambizioso che ci permette di aver nelle nostre mani molti più strumenti rispetto al passato in grado di migliorare la nostra vita di tutti i giorni.

Pubblicità

Rispetto al 2001 sono stati compiuti notevoli passi avanti sia in termini di qualità che di quantità. Dopo 15 anni questo servizio conta più di 35 mila voci in circa 290 lingue e più di 80 mila redattori volontari che collaborano in modo gratuito ogni mese. Numeri impressionanti che contano 495 milioni di visitatori ogni mese con più di 10 miliardi di pagine consultate.