Anche quest’anno, come di consueto,l’8 marzo si celebra la festa della donna. Cosa hanno detto poeti e filosofi sul gentil sesso? Vediamo una breve carrellata di aforismi a tema, un modo semplice e carino per aiutarvi a fare i vostri auguri con un sms, un messaggio su Whatsapp, ma anche con un post su Facebook da usare come augurio per tutto il genere femminile. Iniziamo con Joseph Conrad:il grande scrittore di "Cuore di Tenebra" ricorre all'ironia e ci piace partire proprio con un suo concetto, il quale sintetizza la difficoltà dell’essere donna, difficoltà dovuta proprio al fatto che le donne hanno a che fare con gli uomini.

Frasi d’auguri per la festa della donna

Il concetto appena citato è sicuramente perfetto per fare gli auguri con ironia alla nostra fidanzata, magari dopo aver avuto un piccolo litigio, così da sottolineare la sua pazienza e il nostro errore. Ma naturalmente, c’è anche chi vuole qualcosa di più romantico e sentimentale. Il filosofo Denis Diderot attinse a tutta la sua fantasia romantica per regalarci un'immagine tanto potente quanto delicata: “Quando si scrive delle donne bisogna intingere la penna nell’arcobaleno e asciugare la pagina con la polvere delle ali delle farfalle”. Insomma, il massimo della poesia e del romanticismo, non c’è che dire.

C’è chi invece ha comparato le qualità dei due sessi per trarne i punti di forza di entrambi, e in questo senso risulta perfetta la retorica di Ellis, il quale scrisse: “Il fascino è la forza di una donna così come la forza è il fascino di un uomo”.

Anche la grandissima e bellissima attrice Audrey Hepburnha messo a confronto uomini e donne, ma lo ha fatto con un misto di eleganza ed ironia, qualità che l’hanno contraddistinta anche sul grande schermo. A tal proposito, una volta disse che "se gli uomini fossero belli ed intelligenti si chiamerebbero donne".

La nostra carrellata di aforismi sulla festa della donna prosegue con altre bellissime frasi da dedicare alle vostre amiche e compagne, tramite sms e messaggi WhatsApp simpatici e romantici.

A tal proposito, Jean Paul Malfatti riduce all’essenza il concetto idealizzato di donna: “Donna, la materializzazione dell’amore in tutta la sua intensità”. San Tommaso d’Aquino ha regalato un pensiero non da poco alla figura femminile, restituendo alle madonne quel che molti testi religiosi in parte avevano tolto. Semplice e potente la sua sintesi: "il mondo sarebbe un posto imperfetto senza la presenza della donna", che va in contraddizione con la creazione di Dio.

Importanza e prestigio che sono alla base anche dell’aforisma di Stowe, il quale scrisse che il genere femminile è il vero artefice del nostro mondo, in quanto funge da architetto della società. Chiudiamo questa carrellata con il grande Oscar Wilde, capace nei suoi aforismi di raccontare l’essenza delle cose, intingendole di un sarcasmo beffardo ed al contempo affascinante: “Le donne sono fatte per essere amate, non per essere comprese”.