L’edizione 2013 di Miss Italia sembra essere destinata a celebrarsi, con o senza copertura televisiva, fino all’ultimo momento in un polverone di polemiche a mezzo stampa. Tutto era cominciato con le esternazioni della Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, dichiaratamente favorevole all’espulsione dai palinsesti Rai della kermesse di moda più seguita a livello nazionale.

Pubblicità
Pubblicità

Per tutta l’estate non sono mancati batti e ribatti a distanza di personaggi più o meno famosi sullo stesso argomento: la scelta dei vertici di Viale Mazzini di fare a meno del concorso di bellezza a partire da quest’anno ha continuato a dividere l’opinione pubblica ed in particolare gli addetti ai lavori nel mondo dello spettacolo.

Uno dei vip maggiormente impegnati nella difesa di Miss Italia dalle critiche emerse negli ultimi mesi è Rosario Fiorello, schierato con convinzione al fianco del patron Patrizia Mirigliani, in contrapposizione al pensiero dominante (tra le “personalità” più rappresentative della politica e del giornalismo italiano) che vorrebbe chiusa almeno per ora l’esperienza delle sfilate in tv.

L’attore, showman e presentatore siciliano, rispondendo sul proprio canale Youtube al giudizio tranchant espresso recentemente da Enrico Mentana rispetto all’ipotesi di un trasloco sulle frequenze de La7 della finalissima dell’edizione 2013, ha usato pochi giri di parole per sottolineare le contraddizioni del noto mezzobusto televisivo: “Siamo amici, ma in questo caso dissento. Ricordo che la moglie di Chicco vinse Miss Italia nel 1987 e soltanto grazie a quell’occasione i due si sono potuti conoscere.

Pubblicità

Mentana! Dai!”.

Leggi tutto