Nella puntata di oggi de "La prova del cuoco", programma condotto dalla simpaticissima Antonella Clerici, c'è stato l'ennesimo susseguirsi di Ricette particolari e squisite. Nella prima parte Anna Moroni, ispirata dal periodo di carnevale, ha presentato le sue "frittelle di banane". Gli ingredienti sono: 300 g di farina di tipo 00, 200 g di latte, 100 g di zucchero semolato, 60 g di burro, 10 g di lievito di birra, 3 banane, 2 uova, radice di zenzero, vanillina, zucchero a velo, olio per friggere, sale.

La Moroni ha iniziato col preparare la pastella, perché, essendoci il lievito, dovrà riposare un po' prima di essere usata.

Per farla, ha messo la farina, lo zucchero, il latte, il lievito e il burro fuso in precedenza in una ciotola e ha iniziato ad amalgamare il tutto aggiungendo anche i rossi d'uovo. A pastella completata, ha montato gli albumi a neve e li ha incorporati al composto fatto. Dopo aver lasciato riposare la pastella, per permetterle la lievitazione, ha iniziato a sbucciare e tagliare le banane. Le ha fatte doppie circa 3-4 centimetri, le ha spolverizzate con dello zenzero grattugiato, le ha immerse nella pastella e le ha fritte. A frittelle dorate, le ha tolte dall'olio, le ha impiattate, vi ha colato sopra un po' di cioccolato fuso e le ha servite. Naturalmente, se il cioccolato non dovesse piacere si possono spolverizzare, semplicemente, con lo zucchero a velo.

Subito dopo, la Clerici ha presentato la rubrica "Come ti impiatto il piatto" delle sorelle Landra.

I migliori video del giorno

La loro proposta è stata: "Filetto di vitello lardellato con purea di patate ai tre colori". Ecco l'occorrente per questa ricetta:1 filetto di vitello, 50 g di lardo, 2 spicchi d'aglio, 1 rametto di rosmarino, 1 rametto di salvia, timo, 2 foglie d'alloro, 1 pezzetto di cannella, mezzo bicchiere di vino rosso, una noce di burro, farina di tipo 00 q.b., olio extravergine d'oliva, sale e pepe a piacere, 2-3 fette di pane per tramezzini.

Margherita e Laura Landra hanno iniziato a lessare e schiacciare le patate. Successivamente hanno messo le patate schiacciate in una pentola e vi hanno aggiunto latte e burro e hanno preparato la classica purea. Nel frattempo Laura ha iniziato a lardellare il vitello facendo dei buchi lungo tutto il prezzo e vi ha inserito l'aglio e dei pezzi di lardo. Ha preso una padella, vi ha versato un po' d'olio e ha iniziato a farvi rosolare il vitello. Margherita, invece, non appena ha finito di preparare la purea lo ha diviso in 3 parti uguali e vi ha aggiunto lo zafferano in una e del concentrato di pomodori nell'altra parte, in modo da poter avere 3 tipi di colori.

Intanto Laura ha aggiunto il vino, un pizzico di sale, alloro e cannella e ha continuato a far mantecare il vitello per altri 15-20 minuti. Appena pronto, l'ha avvolto nella carta stagnola per farlo raffreddare, ciò farà in modo che, quando si andrà a tagliare, non goccioli sangue. Nel restante sughetto vi ha messo un preparato di erbe che poi ha filtrato e vi ha aggiunto un po' di farina che, in precedenza, ha sciolto con un po' d'acqua, ottenendo un sughetto più corposo.

Successivamente, Margherita ha messo a cuocere gli spinaci con una noce di burro, mentre Laura ha appiattito il pane per tramezzini con un matterello e ha ricavato dei dischetti. Li ha adagiati nei pirottini e, insieme a dei pomodori bucherellati, li ha messi nel forno per qualche minuto. Nel frattempo hanno messo i tre tipi di purea in tre "tasche da pasticceria". Quando il pane si è leggermente abbrustolito, hanno preparato i loro "cup-cake salati". Sul cestino di pane hanno messo il sughetto ottenuto dalla cottura del vitello, la fetta di carne, uno strato di purea e hanno decorato con origano o pistacchi grattugiati. Hanno giocato con un mix di colori ottenendo un piatto gustoso e variopinto. Infine hanno impiattato mettendo sulla base del piatto gli spinaci e i cup-cake salati appena preparati.