A quanto pare il 'Grande Fratello' resta indigesto all'ormai 76-enne Maurizio Costanzo che ha lanciato parole offese verso gli autori del reality più famoso d'Italia. Il conduttore che dopo aver abbandonato Mediaset conduce in Rai 'S'è fatta notte', uno studio televisivo trasformato per l'occasione in un bar dove il presentatore con la collaborazione di Enrico Vaime accoglie gli ospiti, il primo fra tutti Fiorello. Il marito della De Filippi con oltre 50 anni di esperienza televisiva ha espresso la sua opinione sulla casa più spiata dagli italiani affidando le sue dichiarazioni al vetriolo al settimanale 'Nuovo'. Il conduttore in vena di polemiche ha dichiarato che: 'il Grande Fratello sarebbe un crimine contro lo spettatore sottolineando che talvolta vengono mandati in onda a dispetto del telespettatore'.

La trasmissione che quest'anno ha stentato a decollare per il basso numero di ascolti seppur apportando novità non susciterebbe più interesse perché ormai vecchia, queste in parole povere le posizioni prese dell'intenditore della tv (visto i suoi precedenti e la moglie, una delle più richieste conduttrici in giro per la penisola). Secondo Maurizio Costanzo, che recentemente ha avuto qualche problema di salute, il programma è ormai antiquato, privo di stimoli per il pubblico che sempre meno si diverte a vedere quattro ragazzi a litigare per un barattolo di Nutella che ha fatto registrare solo 3.745.000 milioni di spettatori su Canale 5 contro 4.749.000 di Biancaneve su Rai Uno. Le parole del famoso conduttore italiano purtroppo sono in linea con i pensieri degli italiani che sono stufi di vedere sempre le solite cose.

I migliori video del giorno

Secondo il parere di Costanzo 'non sa neppure aprire la strada professionale ai suoi vincitori come accade ad Amici e X Factor" programmi dai quali sono nati Emma Marrone, Alessandra Amoroso e Marco Mengoni'.