Il Re del Pop, scomparso il 25 giugno 2009, a cinque anni dalla sua morte colpisce ancora. La sua carriera resta infatti vive e sempre presente nel cuore dei suoi fan, basti vedere i numeri dei 'suoi ultimi spettacoli'.

I suoi successi dopo la morte

Il mese scorso il re del pop è tornato in scena ai Billboard Music Awards (che si sono svolti a Las Vegas) sotto forma di ologramma. Inoltre a fare successo è stato anche l'album postumo di Michael Jackson, Xscape, che ha debuttato nelle prime posizioni di tutte le classifiche nei principali paesi a livello mondiale. Inoltre lo spettacolo del Cirque du Soleil interamente basato sui grandi successi di Michael Jackson ha contato un successo di quasi cinquecento repliche in tutto il mondo.

La destinazione dei guadagni

Secondo le ultime indiscrezioni, i guadagni del re del pop sarebbero andati in parte alla famiglia e parte destinati ad estinguere i debiti del cantante (numerosi avvocati che si sono occupati delle sue cause sono stati pagati ed anche alcuni debiti tributari sono stati saldati). Il cantante era morto prematuramente a causa di un'assunzione eccessiva di una dose di anestetico propofol da parte del dottor Conrad Murray che ora si trova tra le sbarre per omicidio colposo.



Una vita di successi spezzata. Ricordiamo infatti che la star del pop aveva intrapreso la via della #Musica da giovanissimo quando a soli cinque anni aveva scelto la carriera artistica e fatto parte poi dei Jackson Five con i suoi fratelli. Il suo album più venduto è stato "Thriller" che conta ben otto Grammy Awards.

I migliori video del giorno