"Come è andata ieri sera?" chiede Morgan al producer che risponde: "Da paura!". "Da  paura, ma sai perché? Ieri sera avevo un oggetto di magia nera. Quel legno che ho usato per dirigere (gli Spritz for five). Tutti quelli che hanno guardato quella cosa si sono spaventati. Pensa che energia che ha sprigionato". Inizia con questo scambio di battute di Morgan - con il solito sorriso beffardo -  e il suo collaboratore nella preparazione dei gruppi questa puntata del daily di Xfactor 8.

I gruppi sono in sua attesa: Pietro reputa l'attesa asfissiante. Quando Morgan arriva si presenta dietro una telecamera che ha "fregato" a qualche cameraman. Riguardano la performance degli Spritz e sono tutti soddisfatti così come succede per quella dei Komminuet.

Le nuove assegnazioni, come già avvenuto per i ragazzi di Mika e Victoria, hanno come tema le canzoni scomode: i Komminuet si esibiranno con Je t'aime moi non plus del controverso Serge Gainsbourg: Pietro è felicissimo.

Gli Spritz avranno un'assegnazione di "pura scoperta": pezzo di Roberto de Simone, direttore del conservatorio di Napoli, del quale canteranno una canzone. Questa volta però niente cori: ognuno dei componenti canterà una strofa a testa come solista. Morgan li sta mettendo (volontariamente) in difficoltà e loro inizialmente sono parecchio impauriti: "se siete dei veri cantanti lì lo dimostrate". Viene chiesto parere degli altri ragazzi che partecipano alla competizione e tutti valutano positivamente la scelta effettuata dal giudice per i suoi gruppi.

È il turno di Fedez e della visione delle esibizioni. Leiner: meglio di come se lo aspettasse; Mahd esterrefatto dagli effetti speciali della sua performance; Riccardo stupito di aver cantato così bene; Fragola criticato dal sorridente Fedez perché nell'esibizione sembrava parecchio annoiato. È molto in crisi, emotivo e disorientato e per questo Fedez per lui non sceglie un pezzo che sia stato per forza censurato ma contiene tematiche forti e quanto mai attuali: delicato e imponente - rischia di schiacciarlo - è Un blasfemo di Fabrizio De André.

Per Mahd brano rap che parla di omosessualità: Same love di Macklemore;  per Riccardo artista censurato ma brano no: Perfect day di Lou Reed; per Leiner invece la Canzone degli artisti degli Skiantos.

I migliori video del giorno

Spaventato perché il punk rock non è il suo genere ma accetta la sfida. La puntata live di XFactor di giovedi 13 novembre si prospetta davvero interessante.