Venerdì 16 gennaio ritornerà Senza Identità ed ecco a voi le anticipazioni della puntata trasmessa da Canale 5 in prima serata. Molti sono gli appassionati della miniserie spagnola tanto che per la puntata del 9 gennaio è stato registrato uno share di 18,51 per cento con 4 milioni e 100 mila telespettatori. Ci saranno importanti novità nella storia di Maria, personaggio interpretato da Megan Montaner, l'indimenticabile Pepa de Il Segreto, che sta indagando sui segreti della sua infanzie e sul traffico di bambini che vede coinvolta anche la sua famiglia adottiva.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

Anticipazioni 16 gennaio

Il 16 gennaio 2015, ci ritroveremo nell'anno 2001 dove si scoprirà che Fernanda, gravemente malata di tumore, sarà aiutata da Enrique per curarsi ma scopriremo che le cure che Enrique le offrirà saranno al solo scopo di farla tacere e di comprare il suo silenzio sul traffico di neonati.

Intanto dopo l'attentato subito da Francisco, Maria si mostrerà sempre più convinta a denunciare i suoi genitori adottivi. Maria scoprirà la malattia della sua madre biologica durante un pranzo di famiglia a cui sarà presente anche Amparo. La ragazza sarà molto furba in questo cosa proprio perché farà finta di nulla per far curare la madre. Fernanda intanto verrà ricoverata in un ospedale dove riceverà le migliori cure. Qui riceverà la visita del dottore Trini. Fernanda affronterà direttamente Enrique che però la minaccerà e la ucciderà soffocandola con un cuscino. A scoprire la morte di Fernanda sarà Maria che mentre andrà a trovarla troverà la madre esanime. Maria subito sospetterà di suo zio Enrique ma ancora non ha le prove per dimostrarlo. Intanto deciderà di chiedere ad Amparo di effettuare l'autopsia sul corpo della madre per scoprire le cause del decesso.

I migliori video del giorno

Nell'anno 2013 invece Mercedes sempre più convinta che suo zio Enrique ha ucciso sua madre, armata di pistola lo pedinerà per eliminarlo definitivamente. Le si presenterà quasi l'occasione giusta ma la ragazza penserà sia opportuno attendere un altro po di tempo.