Mafalda è un paese di circa 1300 abitanti in provincia di Campobasso. Grazie alla temerarietà di Tiziano (un suo abitante), la località è stata al centro del Gossip. Tiziano è andato in onda, giovedì sera su Italia Uno, nella puntata Le Iene. La trasmissione gli ha concesso un quarto d'ora di notorietà, quella che probabilmente voleva avere, vendendo sul web delle immagini di Ilary Blasi nuda. Smascherato da Le Iene e intervistato dalla vera Ilary Blasi, il giovane molisano, all'inizio ha negato, poi di fronte all'evidenza, si è arresto chiedendo scusa alla presentatrice.

Ecco come si è arrivati all'autore della truffa

La notizia è apparsa subito sulla prima pagina del sito primonumero.it. Attualmente le pagine web forniscono informazioni inerenti al territorio molisano e la redazione come poteva farsi sfuggire uno scoop così allettante? Sabato mattina, 21 febbraio 2015, gli abitanti di Mafalda hanno visto in giro per il paese una grossa auto con i vetri oscurati.

Verso le 14.00 la troupe televisiva è entrata nel bar "Café des artistes" e ha cominciato a fare domande, su un ragazzo del luogo.

Questa volta Ilary Blasi ha voluto vederci chiaro e invece di affidare il servizio ai perfidi inviati de Le Iene, si è presentata di persona sul luogo del delitto e si è messa alla ricerca del suo carnefice. Grazie alla disponibilità degli abitanti di Mafalda, è stato semplice rintracciare l'autore delle finte foto. Tiziano qualche giorno prima che la notizia venisse a galla, ha postato su Facebook alcune foto di Ilary Blasi nuda. In realtà non si trattava della moglie di Totti, ma di un'attrice molto simile a lei. Tiziano intervistato dalla vera presentatrice, ha ammesso pubblicamente che la donna ritratta nelle immagini non è Ilary Blasi, ma una sosia.

Il ragazzo prima ha negato di essere l'autore della tentata vendita online delle foto incriminate, poi ha ammesso pubblicamente la verità.

I migliori video del giorno

La storia con Tiziano si è conclusa con la richiesta del giovane di farsi un selfie insieme alla vera soubrette.